Altoparlanti invisibili. Come funzionano?

Altoparlanti invisibili. Come funzionano?
4.7 (93.33%) 3 vote[s]
Da poco hanno catturato la mia attenzione i cosiddetti altoparlanti invisibili, visto che gli impianti audio realizzati con i sound exciters eliminano la necessità di integrare esteticamente le casse acustiche con il design d’interni. Questo può essere un grande vantaggio anche quando si tratta di realizzare un impianto audio per la casa.

L’audio totalmente invisibile.

In effetti l’ingombro delle casse di un impianto stereo o di un Home Theater possono rappresentare un problema nell’arredamento di spazi domestici non particolarmente grandi, tanto più se tali diffusori acustici sono molto grandi e non sono esteticamente gradevoli.

altoparlanti-invisibili

Per ovviare al problema è consuetudine ricorrere ad impianti con diffusori minimali, dalle forme facilmente mimetizzabili. Altoparlanti dalle forme lunghe e strette si possono certo nascondere dietro una pianta, o una colonna della libreria, ma oggi è possibile ricorrere a dei congegni acustisci, i sound exciters appunto, che spariscono completamente dentro muri, soffitti, e perfino mobili, lasciando come segno della loro presenza un audio avvolgente di alta qualità.

Come è possibile questa magia?

Grazie ad una tecnologia nata negli Stati Uniti, dove è da tempo utilizzata, è possibile riprodurre le medesime frequenze con le quali il suono si propaga in natura. Attraverso la trasmissione di queste vibrazioni si riesce con questi sistemi a creare un suono estremamente vivo ed assolutamente naturale.

Questo tipo d’impianti non utilizzano casse acustiche di tipo tradizionale, ma dei sound exciters, dei congegni audio che fanno suonare pannelli di qualsiasi materiale come se fossero dei veri e propri strumenti musicali.

Praticamente basta applicare l’eccitatore sulla superficie del corpo che lo deve ospitare, mediante un adesivo di cui è provvisto, per ottenere la diffusione del suono tramite la superficie stessa. Questo senza dover praticare alcuna modifica strutturale alla superficie ospite.

Altoparlanti invisibili, come funzionano?

Il suono in natura è invisibile come le vibrazioni con le quali viene trasmesso. La tecnologia dei sound exciters è in grado di riprodurre fedelmente un suono di altissima qualità in qualsiasi tipo di ambiente.

Un altoparlante tradizionale emette il suono grazie al movimento avanti-dietro della membrana che sposta l’aria per riprodurre le frequenze sonore. Per fare questo è necessario inserire l’altoparlante in una cassa che favorisca l’emissione del suono sul fronte.

Un sound exciter funziona sul principio di uno strumento musicale come un pianoforte o un violino, nei quali il suono viene emesso dal piano sonoro che viene percorso da vibrazioni.

… e tutto suona.

Un sistema dotato di altoparlanti invisibili è in grado di utilizzare qualsiasi tipo di superficie materica. Dal vetro, al legno, al marmo e cosi via, tutti possono essere praticamente trasformanti in strumenti musicali.

Le superfici fatte suonare dal sound exciter emettono frequenze sonore a 360°. L’ascoltatore è pienamente immerso in un suono di altissima qualità ed ogni sua posizione rispetto alla sorgente audio è ideale per l’ascolto. Al contrario di ciò che avviene con gli altoparlanti tradizionali. In questi il suono direzionale prodotto, per essere percepito in modo ottimale, suppone la posizione dell’ascoltatore in un punto ben preciso dell’ambiente.

Il suono trasmesso a tutte le frequenze in modo omnidirezionale ha un elevata qualità. Questo grazie anche alla dimensione delle superfici sollecitate che annullano ogni eco ambientale. Impianti di questo tipo sono in grado di soddisfare le esigenze degli audiofili più esigenti.

Vantaggi per la progettazione d’interni.

I sistemi audio con altoparlanti invisibili possiedono grande versatilità nell’ambito dell’arredamento poiché offrono il vantaggio di lasciare libero e pulito il design di mobili e pareti.

Per sonorizzare un qualsiasi ambiente, i sound exciters possono essere mascherati dietro strutture in cartongesso, dentro rivestimenti e boiseries in legno, pannelli di marmo, lastre di vetro, specchi e tanti altri materiali. Inoltre gli eccitatori sono di facile installazione e richiedono spazi davvero minimi.

Impianti audio di questo tipo trovano applicazione nel settore della building automation e della domotica. Sono affidabili e non sono soggetti a rotture e guasti frequenti.

Diffusore ad emissione planare da incasso a muro o controsoffitto.

La soluzione più diffusa nell’arredamento d’interni è realizzata con altoparlanti invisibili incassati dentro i vani di pareti o soffitti in cartongesso. L’eccitatore è poggiato su un telaio in acciaio o in alluminio ed è a sua volta ricoperto da un pannello dello stesso materiale e colore della parete.

Il montaggio degli altoparlanti invisibili nelle pareti o nei controsoffitti è semplice e di grande risultato estetico. Tuttavia, per avere garanzia di un eccellente risultato finale, impianti del genere vanno progettati e posti in opera da aziende specializzate.

Vi sono aziende che hanno sfruttato questa tecnologia per sviluppare sistemi audio invisibili per sonorizzare qualsiasi tipo di ambiente. Soluzioni per luoghi pubblici, spazi commerciali, impianti Home Cinema casalinghi collegabili ad un impianto di domotica, o specifici impianti per ambienti esterni.

Audio invisibile per esterni.

Con questa tecnologia si riescono a sonorizzare gli ambienti esterni facendo suonare anche la materia naturale, come terra e acqua. Interessanti i sistemi progettati specificatamente per riprodurre il suono omnidirezionale nell’acqua di una piscina in modo uniforme e percepibile solo con le orecchie immerse, oppure quelli interrabili in grado di far suonare anche il prato di uno spazio aperto. Straordinario!

Sperimentazioni e Fai da te con gli altoparlanti invisibili.

Da quanto detto è facile intuire la possibilità di trasformare un qualsiasi mobile in un vero e proprio altoparlante di qualità. Questo per chi progetta arredamenti come me è fortemente stimolante!

Non vi sono moltissime informazioni riguardo la realizzazione di un sistema audio invisibile fai da te. Nonostante la progettazione di impianti con audio invisibile presuppone una conoscenza specifica della materia, avventurarsi in sperimentazioni empiriche su materiali diversi è possibile! Basta reperire i pochi materiali necessari su Amazon.

Provare per credere.

Ogni materiale ha caratteristiche fisiche e meccaniche proprie: massa, densità, peso, consistenza, ecc… Ciò influisce sulla gamma delle frequenze emesse, senza contare che alcuni eccitatori, a seconda di come sono progettati, suonano meglio in determinati materiali piuttosto che in altri. Quindi non vanno bene tutti per tutti i materiali.

Inoltre l’ampiezza delle superfici sollecitate incide nell’immagine sonora restituita. Più questa è grande minori saranno i riverberi ambientali.

Non rimane altro che provare a far risuonare materiali di ogni sorta e trovare quello giusto, come fa il signore nel video qui a fianco. Vi serviranno un eccitatore, una sorgente audio a cui collegarlo, più vari pezzi di materiali di ogni tipo.

Passare dalla sperimentazione all’applicazione pratica magari sonorizzando la propria scrivania è un primo passo che si può compiere con poca spesa.

Nel video a fianco è visibile come facilmente si possano ottenere risultati con i prodotti Dayton Audio.

Provare a progettare la sonorizzazione di un mobile per la TV, o addirittura una parete attrezzata, per realizzare il fronte sonoro invisibile per l’home cinema casalingo, sarebbe un esperienza interessante da fare.

I canali surround dell’Home Cinema si possono nascondere dietro a dei quadri o dei pannelli decorativi appesi sopra o ai lati del divano. Magari si possono trasformare questi in diffusori collegabili all’impianto in modalità senza fili utilizzando l’apposito accessorio.

Oppure potete trasformare il divano di casa, inserendo al suo interno un paio di bass shaker, in una seduta dinamica per la visione di film d’azione. Bene non basta altro che mettere il film di Jurassic Park sul vostro lettore e vedere se le vibrazioni del passaggio del T-Rex vi mettono davvero paura.

DMCA.com Protection StatusTesto di proprietà dell'autore. Tutte le immagini presenti in questo post, se non diversamente specificato, provengono dai siti pixabay.com unsplash.comoppure si tratta di immagini prelevate da PinterestNel caso in cui la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, comunicatelo ed essi saranno immediatamente rimossi.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: