le mie foto in soggiorno

Arredare casa con opere d’arte.

 

1A02_01_cavallo

L’uomo sin dalle sue origini ha utilizzato le pareti della propria “abitazione” non solo per esprimere se stesso, ma anche per rendere unico e a lui consueto lo spazio abitato.

Pitture rupestri e graffiti furono i primi strumenti per “appropriarsi” di rifugi che madre terra offriva e farne una vera abitazione.

Ancora oggi l’uomo moderno completa l’arredamento della propria casa con decorazioni e immagini appese alle pareti, siano queste opere pittoriche, disegni stampe o immagini fotografiche. Senza escludere altri manufatti artistici quali sculture, maioliche e illusionistici trompe-l’œil.

arredare-con-le-opere-d'arte

Nonostante tutto la soluzione del dipinto appeso rimane quella più diffusa per impreziosire le pareti di casa. Che si tratti di tradizionali dipinti su tela o su materiali alternativi o riciclati, queste opere ben incorniciate fanno bella mostra di se in soggiorno sopra un divano o in camera da letto sopra la testiera del letto.

Enza-Miglietta

Benché appendere dei quadri alle pareti sia pratica diffusa, dipinti, stampe e simili sono visti come elementi secondari dell’arredamento e impiegati per riempire gli spazi vuoti delle pareti. Raramente viene considerato il loro valore artistico e non di rado si ricorre all’impiego di stampe o di riproduzioni seriali di dipinti di scarsa fattura per semplicemente decorare una parete nuda. Spesso si tratta di immagini stereotipate il cui risultato ha scarso valore estetico soprattutto se queste “opere” poi sono appese alla parete in maniera inadeguata.

Se volete una casa arredata con gusto e ricercata nei particolari non potete trascurare quello che appenderete alle pareti. In fondo basta poco per arredare casa con opere d’arte di valore, non occorre essere ne degli esperti collezionisti, ne tanto meno disporre di ingenti cifre da investire.

Prima di tutto, per approfondire la vostra conoscenza del mondo dell’arte vi invito ad osservare quante più opere possibili per comprendere quali sono le vostre preferenze, quello che vi emoziona di più. Fare questo su internet è fantastico per le sterminate informazioni che si possono reperire, ma visitare musei e mostre di artisti più o meno famosi sarà, oltre che utile, ineguagliabilmente emozionante.

Oltre alle mostre d’importanti autori visitate anche le mostre collettive di pittori, oppure quelle organizzate dalle scuole d’arte. I quadri da appendere a casa non devono essere per forza di pittori famosissimi. Dimenticate le opere di autori importanti e lasciate pure i Picasso e i Van Gogh ai facoltosi collezionisti. Fortunatamente il mondo dell’arte è così ampio da consentire la scoperta di artisti i cui prezzi sono certamente ragionevoli, anche se non bassi come quelli di una stampa dozzinale.

Naturalmente esistono anche gallerie private dove poter acquistare delle stampe d’autore o quadri di maggior valore. Questo dipende unicamente dal vostro portafogli.

 

Personalmente preferisco acquistare le opere direttamente dall’artista che le ha create, magari facendogli visita direttamente nel suo atelier.  Tra l’altro, oggi con la visibilità che offre internet non è difficile scovarne alcuni che producano le opere che possano piacervi.

visitare-le-gallerie-darte

 

Carolina-Granato

Umberto-Bruno

Enza-Miglietta

Qui alcuni artisti amici che realizzano opere pregevoli. Visitate le loro pagine web dove potete contattarli per vedere ed eventualmente acquistare direttamente le loro opere.

Adesso che sapete acquistare opere d’arte senza spendere cifre da capogiro, sembra tutto semplice, ma attenzione inserire un dipinto, una fotografia, o anche una scultura in un’abitazione non è cosa semplice.

 

Il rischio di creare dissonanti e antiestetiche associazioni tra opere d’arte e l’arredamento di casa è molto probabile.

Di seguito alcune semplici regole da seguire per scegliere le opere in sintonia con la propria casa e per armonizzarle con gli arredi di casa.

  • I quadri che sceglierete d’acquistare devono essere coerenti con  i colori e l’atmosfera della stanza dove andranno collocati.
  • Le loro dimensioni dovranno rispettare le proporzioni della stanza, quindi evitate ad esempio di appendere quadri grandissimi in stanze di piccole dimensioni. Il quadro una volta appeso dovrà diventare un tutt’uno con l’ambiente che l’ospiterà.
  • Lo stile del quadro, dovrà essere coerente con lo stile dell’arredamento della stanza. Scelte azzardate possono compiersi solo se il contrasto è voluto ed equilibrato in maniera sapiente.
  • Mai accostare un quadro figurativo ad un quadro astratto monocromo.
  • Appendere un quadro sopra il divano è consuetudine, ma quando vi metterete seduti non lo vedrete. Tenete conto che esistono angoli dimenticati che potrebbero accogliere degnamente un’opera d’arte. A proposito se vogliamo mettere un quadro sopra il divano non cercate di abbinare il colore del divano a quello del quadro.
  • Nel caso di opere d’arte veramente importanti o almeno che ritenete tali perché vi piacciono molto, tenete presente che in questi casi l’arredamento della stanza dovrà partire proprio dall’opera d’arte. Consideratela qualcosa che vive di vita propria, questa se è veramente importante dominerà lo spazio della stanza a prescindere dal suo arredamento.

In ultimo, va anche detto che se siete interessati prevalentemente alla decorazione delle pareti, esistono delle soluzioni economiche come decorazioni stencil e adesivi murali, che si possono mettere in opera da se con spese davvero irrisorie.

6 commenti su “Arredare casa con opere d’arte.

  1. Grazie Biagio,è una pagina stupenda,interessante che apre nuove prospettive di arredamento con opere d’arte…
    Complimenti,a presto
    Carolina Granato pittrice

Domande riguardo questo argomento? Formulate la vostra domanda nei commenti, risponderò al vostro quesito in brevissimo tempo.

Protected by Copyscape
Tutte le immagini di questo articolo, se non diversamente specificato, sono tratte da Pinterest.