CASA

La casa è il luogo che abitiamo, che curiamo e arrediamo per renderlo confortevole.

Uno spazio vissuto con amore e condiviso con la propria famiglia, il posto dove ci si prende cura della vita.

Il significato più comune della parola casa si riferisce ad una “costruzione eretta dall’uomo per propria abitazione … il complesso di ambienti, costruiti in muratura, legno, pannelli prefabbricati o altro materiale, e riuniti in un organismo architettonico rispondente alle esigenze particolari dei suoi abitatori … ” Ma quando ci si riferisce alla casa, alla propria casa, ci si riferisce ad un concetto ben più esteso e non al solo spazio costruito.


Tre sezioni del blog per sapere come costruire, arredare e avere cura della propria dimora.

 

Gli spunti e le informazioni per costruire la vostra nuova casa o per ristrutturare la vecchia abitazione, li trovate qui.

Costruire.

 

Un aiuto per scegliere bene i mobili di casa gli accessori e i colori che la renderanno vibrante e vitale.

Arredare.

 

Consigli utili per la pulizia e manutenzione per avere un ambiente domestico confortevole e efficiente.

Pulizia & Manutenzione.


Un po’ di storia.

Oltre ai tanti significati citati nel vocabolario Treccani, è interessante notare come il concetto di “riparo” associato alla parola casa sia ancora valido.

La grotta fu senza dubbio la prima forma di “riparo” naturale. Con le società nomadi fu la tenda a costituire riparo per l’uomo, fino a divenire la capanna del Neolitico.

Si trattava del primo esempio di architettura primitiva, un elementare riparo costruito con rami piegati ad arco e fissati al terreno e ricoperti con svariati materiali. Dello stesso periodo sono le “costruzioni” di palafitte e case sugli alberi, mentre la costruzione con muri di argilla e pietre a blocchi cominciò solamente nelle nascenti civiltà d’oriente alla fine del periodo Neolitico.

La casa moderna e la suddivisione funzionale degli spazi interni.

La casa dell’uomo moderno risponde sempre più a nuove esigenze di vita quotidiana. Non è più un unico ambiente dove svolgere tutte le attività e tranne l’eccezioni di particolari unità abitative realizzate in monolocali per specifiche esigenze, la casa moderna in molti casi è costituita da diversi ambienti adibiti a specifiche funzioni:

  • L’ingresso, che è il locale in cui si apre la porta di entrata.
  • Il soggiorno, che è la stanza destinata all’accoglienza e al tempo libero.
  • La cucina, il luogo dove avviene la preparazione e la cottura dei cibi.
  • La sala da pranzo, che è la stanza destinata al consumo dei cibi. Spesso questo luogo coincide con gli spazi di una cucina abitabile, cioè di dimensioni sufficienti per accogliere un tavolo da pranzo, oppure fare parte del soggiorno estendendone le sue funzioni.
  • Le camere da letto, presenti in tutte le abitazioni nelle quantità e nelle tipologie necessarie agli abitanti della casa. sono gli ambienti destinati al riposo e al recupero delle energie.
  • Il bagno, dotato di tutti gli apparecchi igienici, è destinato all’igiene personale, ma in alcuni casi assume anche la funzione di lavanderia, quando nell’appartamento non sono presenti stanze adibite a questo scopo.
  • Altri locali sono i disimpegni o i corridoio di servizio necessari per l’accesso ai locali della casa, mentre balconi, terrazze e loggiati, quando presenti, sopperiscono all’assenza di un giardino.

Casa, significato.

La casa mantiene ancora oggi la funzione, sia simbolica che reale, di rifugio. Rappresenta di fatto il luogo dove ci si sente protetti, al sicuro. Casa, però, è anche tante altre cose: è, ad esempio, il luogo dell’intimità, dove ci si libera del proprio “vestito sociale” per compiere tutte le attività intime e private.

Casa è anche il posto del cuore a cui sentiamo di appartenere, il posto dove ha luogo la storia delle famiglie dove sono vissuti tutti i momenti, da quelli brutti a quelli belli.

La casa racconta della nostra vita e del nostro modo di essere.