Come realizzare un orto verticale in casa.

orto-verticale
PublicDomainPictures / Pixabay

Amate la natura e il cibo biologico, ma non avete la fortuna di chi, vivendo in campagna, può godere dei frutti del proprio orto?

Sappiate che non è impossibile avere esperienze e soddisfazioni di questo tipo anche se abitate in un appartamento di città. Basta realizzare un orto verticale in casa.

Con questa guida, in casa, sul balcone o sul terrazzo, con soddisfazione potrete dedicarvi all’autoproduzione di ortaggi e verdure.

Orto verticale – una soluzione ecologica.

L’orto verticale è un esempio di coltivazione sostenibile poiché impiega meno acqua e meno spazio di un orto tradizionale.

orto-verticale

Una soluzione di grande beneficio per l’ambiente che, non solo permettere di ridurre gli sprechi d’acqua e lo sfruttamento del terreno, ma con la quale è anche possibile ottenere dei prodotti biologici a chilometro zero, senza il costo ambientale del confezionamento e dei trasporti.

Di cosa si tratta.

L’orto verticale consiste in una disposizione in verticale dei contenitori usati per la coltivazione. Ciò permette a chi abita in un appartamento di pochi metri quadri di avere un orto in pochissimo spazio.

L’orto verticale risolve il problema dello spazio permettendo anche la coltivazione di ortaggi con grande lunghezza di accrescimento. Ortaggi la cui coltivazione sarebbe difficoltosa anche in un balcone di grandi dimensioni.

In oltre, l’orto verticale può essere usato anche come un vero e proprio complemento d’arredo, un giardino verticale che può ospitare anche piante da fiore ed altre specie decorative.

Orto verticale – come realizzarlo.

Per realizzare un orto verticale basta trovare uno spazio libero in balcone o sul terrazzo, anche non grandissimo e se non avete nemmeno quello, con i giusti accorgimenti potrete coltivare il vostro orto dentro casa.

Potrete realizzare il vostro orto verticale impiegando materiali riciclati, oppure scegliendo strutture già pronte che dovrete solamente installare e utilizzare. In ogni caso utili vi saranno questi consigli generali.

orto-verticale

Consigli generali.

  • Utilizzate soluzioni con strutture solide e stabili per evitare che possano verificarsi cedimenti e cadute.
  • Per ogni contenitore è opportuno l’utilizzo di un sottovaso, o dei teli di polietilene per ogni ripiano, in modo da evitare che l’acqua provochi danni alla struttura e ai ripiani stessi.
  • Le piante vanno esposte al sole in modo ottimale, cioè in modo da assicurare ad ogni pianta la giusta quantità di luce. Scegliete una posizione in cui le piante possano godere, oltre che della luce solare, di aria e  di calore non eccessivo.
  • In basso vanno sistemate le piante di maggiori dimensioni, per non togliere luce a quelle dei vasetti più piccoli. Le piante aromatiche sistematele in vasi tondi e usate vasi rettangolariper gli ortaggi.
  • L’orto verticale funziona come un qualsiasi orto coltivato nel terreno, ma visto lo spazio e la quantità di terriccio ridotta dovrete integrare con dei sali minerali e nutrienti, mediante l’utilizzo di integratori appositi per coltivazioni alimentari.

 


orto-verticale

Scaffali da giardino.

Il modo più semplice per realizzare un orto verticale è acquistare uno o più scaffali che coprano la dimensione della parete in cui volete realizzare il vostro orto. Scegliete se è possibile quelli con ripiani regolabili, per poterli adattare alle diverse altezze delle piante che metterete sopra.

Sono da preferire anche ripiani traforati (a griglia o a listelli), per non far ristagnare l’acqua.

Tutto l’insieme dovrà essere robusto, per evitare che i ripiani si deformino o cadano a causa del peso dei vasi.

orto-verticale

orto-verticale

orto-verticale


orto-verticale

Fioriere e vasi in cascata.

Questo metodo è assai simile al primo. È impiegata una fioriera bassa e lunga da porre alla base e si creano delle colonne in modo che l’acqua di irrigazione possa defluire nei vasi sottostanti.

Per collocare i vasi vengono fissati al muro delle assi di legno in modo da creare una griglia che possa sostenere i portavasi da balcone dove inserire i contenitori delle piante.

Per questo scopo può essere usata anche una semplice griglia in legno o metallo già pronta da fissare al muro.


Pet Tree Vertical Garden.

È questa una soluzione interessantissima, in quanto prevede, per il contenimento del terriccio e delle piante, l’utilizzo di diverse bottiglie di plastica riciclate.

orto-verticaleIn questo impianto, vincitore di alcuni premi green internazionali, la disposizione delle piante in più file verticali consente una riduzione dello spazio al minimo e l’ottimizzazione del consumo d’acqua. Il sistema è costruito in modo da raccogliere l’acqua piovana, pertanto l’irrigazione avviene dall’alto: l’acqua dai vasi posti in cima scola, attraverso i fori di uscita, sui vasi sottostanti.

Con l’aggiunta di lampadine specifiche il sistema permette la coltivazione indoor, cioè anche dove non sono presenti spazi esterni utilizzabili.

Alcune soluzioni basate su PET tree sono realizzate e commercializzate da alcune aziende specializzate, tuttavia con un po’ di pazienza non è impossibile provare realizzare un impianto simile da soli.


Windows Farm.

Il progetto Windows Farm nasce dall’idea di realizzare un piccolo giardino verticale sfruttando le finestre per la luce necessaria alla crescita e allo sviluppo delle piante. Quindi tale sistema è adatto alla coltivazione indoor.

orto-verticale

Come il precedente sistema, l’idea prevede il recupero di bicchieri e bottiglie di plastica. Costruire una Windows Farm è assai semplice come potete vedere dalle immagini.

orto-verticale

orto-verticale


Pallet riciclati.

Per realizzare dei mini orti verticali, molto diffusa è l’idea lanciata dalla famosa blogger americana Fern Richardson, che prevede l’impiego di pallet in legno riciclati.

orto-verticale

Costruire un orto verticale con un pallet è molto semplice. In sostanza si tratta di riutilizzare una pedana in legno come se fosse un vero e proprio contenitore per piante. Con un telo traspirante da giardinaggio (importante che faccia passare l’acqua), si rivestono tutte le parti, lasciando in cima uno spazio aperto da dove poter irrigare le piante.

Basta riempire di terra le incalanature presenti nel pallet e inserire le piantine una vicina all’altra per ottimizzare lo spazio.

Il pallet, va posto in verticale sul muro dopo 15 giorni, giusto il tempo che le piantine radichino per bene.

orto-verticale
Questa l’immagine del risultato finito, a fianco altri modi di utilizzare un pallet per realizzare un orto verticale.

orto-verticale

orto-verticale


Soluzioni già pronte.

Per chi non fosse pratico di autocostruzione e fai da te, può risolvere acquistando dei contenitori specifici per l’orto verticale. Ne esistono di diverse tipologie tutte pratiche nell’uso e che rispondono a svariate esigenze di spazio.


Orto verticale – cosa piantare.

Per realizzare un orto verticale ottimale occorre scegliere le tipologie di ortaggi adatte allo scopo.

  • Per i pomodori è meglio scegliere le varietà che crescono in larghezza e mantengono un estensione abbastanza contenuta. Se preferite le specie rampicanti, queste possono essere coltivate alla base e fatti crescere adiacenti alla struttura.
  • Vi consiglio di limitare la scelta di ortaggi rampicanti a pochi esemplari. Tutte le specie rampicanti come zucchine, zucche e pomodori, vanno poste in modo che crescendo non provochino l’ombreggiamento degli altri ortaggi.
  • Sono sconsigliati gli ortaggi perenni, come carciofi e asparagi, perché hanno bisogno di maggiori cure e rinvasi periodici, oltre che necessitano di molto spazio per essere effettivamente produttivi.

L’attrezzatura necessaria.

Per gestire un piccolo orto verticale in balcone bastano i pochi e comuni attrezzi da giardinaggio casalingo:

 

Idee, suggerimenti e altri sistemi.

orto-verticale

orto-verticale

orto-verticale

orto-verticale

orto-verticale

orto-verticale

orto-verticale

 

Come realizzare un orto verticale in casa.
5 (100%) 4 votes
Quanto vi è piaciuto questo post? Il vostro giudizio conta!

Tutte le immagini di questo articolo, se non diversamente specificato, sono tratte da Pinterest.

Usate i commenti per i vostri dubbi e le vostre domande riguardo questo articolo.

Non dimenticate di condividerlo con i vostri amici.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.