Come risparmiare acqua in casa.

Come risparmiare acqua in casa.
Vota questo post.
risparmiare-acqua
12019 / Pixabay

L’acqua, elemento indispensabile per la nostra esistenza, è una risorsa la cui distribuzione nel pianeta non è uguale per tutti.

Pur essendo questa una fonte rinnovabile, tale preziosa risorsa non è però inesauribile. Il suo uso sconsiderato può portare all’esaurimento delle fonti, ragione per cui

risparmiare acqua e non sprecarla è un dovere di tutti!

Come risparmiare acqua.

risparmiare-acqua
qimono / Pixabay

Spesso, senza nemmeno rendercene conto, consumiamo molta più acqua di quella che realmente ci occorre e questo a causa della scarsa conoscenza dei cosiddetti consumi inutili.

In effetti bastano pochi e semplici accorgimenti per aiutare l’ambiente e risparmiare un po’ di denaro.

Tenere aperto il rubinetto solo quando serve.

Per poter risparmiare acqua un accorgimento semplice da mettere in atto è quello di tenere aperto il rubinetto solo per il tempo necessario.

risparmiare-acqua
collusor / Pixabay

Chiudete il rubinetto quando lavate i denti, quando fate la barba, oppure mentre vi insaponate.

Sembra un consiglio banale, ma tutt’altro, sono azioni durante le quali lasciamo scorrere per negligenza tanta acqua inutilmente, senza riflettere che ciò consentirebbe un risparmio di circa 2.500 litri di acqua per persona all’anno!

Doccia di breve durata anziché un bagno in vasca.

risparmiare-acqua
Pexels / Pixabay

Considerato che per riempire la vasca da bagno occorrono mediamente 130-150 litri di acqua e per una doccia di 5 minuti si consumano 30 – 50 litri di acqua, fare la doccia, anziché il bagno, comporta un risparmio di circa 100 litri d’acqua.

Ovviamente più brevi saranno le docce maggiore sarà il risparmio, ragione per cui è consigliabile diminuire il tempo della doccia allo stretto indispensabile.

Utilizzare cassette di scarico a doppio pulsante.

Le normali cassette dei water rilasciano ad ogni scarico 10 – 12 litri di acqua, ma non sempre questa è la quantità realmente necessaria.

Per risparmiare fino a 26.000 litri d’acqua in un anno, meglio sarebbe sostituire la cassetta di scarico del WC a singola erogazione con una a doppio pulsante che libera, a seconda della scelta 6 o 12 litri d’acqua per volta.

Utilizzare congegni per ridurre il flusso d’acqua dei rubinetti.

risparmiare-acquaAprire e chiudere un rubinetto è un azione che compiamo tantissime volte durante il corso della giornata, motivo per cui è consigliato l’uso di congegni per ridurre il consumo d’acqua erogata dai rubinetti.

Se state ristrutturando il bagno o state costruendo una casa nuova vi consiglio di installare nei sanitari dei rubinetti miscelatori areati sui sanitari. Questi consentono un risparmio idrico fino al 50%. Insieme all’acqua, con questo tipo di miscelatori, viene erogata una certa quantità d’aria di modo che non si riduca la pressione e l’entità del getto.

risparmiare-acquaSe non si vogliono sostituire i miscelatori dei servizi igienici si possono impiegare dei riduttori di flusso che sono dei rompigetto aerati. Tali dispositivi si montano all’estremità del rubinetto, al posto del normale frangigetto, e permettono di ridurre il flusso d’acqua.

L’acqua, con questi congegni di facile installazione, viene frammentatata in minuscole particelle e miscelata con l’aria questo fa sì che si riduce la quantità di acqua erogata, ma il volume del getto rimane corposo e confortevole, mantenendo la stessa pressione.

Con i riduttori di flusso si arriva a risparmiare fino al 40-60%: un normalissimo rubinetto eroga 12 litri al minuto, utilizzando un rompigetto la quantità scende a 10 litri al minuto, mentre con l’utilizzo del riduttore di flusso si arriva a 4 litri al minuto.

risparmiare-acquaFate attenzione al momento di acquistare questi meccanismi, il riduttore di flusso per doccia è diverso da quello per rubinetti. Infatti quello per la doccia va inserito tra la rubinetteria e il flessibile ad essa collegata. La sua efficacia è tale da non modificare la funzionalità idrosanitaria della doccia e la sensazione di benessere.

Eseguire regolare manutenzione dell’impianto idrico.

risparmiare-acqua
PublicDomainPictures / Pixabay

Provvedere alla periodica manutenzione dell’impianto idrico è una pratica che consente un risparmio non indifferente.

Un rubinetto che perde una goccia al secondo disperde in un anno circa 5.000 litri di acqua, mentre circa 52.000 litri di acqua in un anno sono quelli che si arrivano a sprecare con il lento e costante fluire dell’acqua di una cassetta di scarico guasta.

Vi consiglio, oltre che di riparare prontamente i rubinetti che perdono, di fare un controllo periodico del contatore dell’acqua chiudendo tutti i rubinetti.

Se il contatore, a rubinetti chiusi, gira lo stesso evidentemente c’è una perdita all’impianto che dovete eliminare.


Non è tutto qui ovviamente, tanti sono i consigli che permettono di risparmiare acqua, ve ne elenco ancora pochi altri, ma se ne conoscete ancora e volete aggiungerli a questa lista scrivetelo pure nei commenti.

Ulteriori consigli:

  • Gli elettrodomestici di classe energetica A+ o superiore, sono progettati per ridurre il consumo di acqua. Quando acquistate una lavatrice o una lavastoviglie controllate nell’etichetta energetica anche il consumo di acqua. A prescindere dalla classe energetica è raccomandato utilizzare lavatrice e lavastoviglie solo a pieno carico. In tal modo è possibile risparmiare fino a 8200 litri l’anno.
  • risparmiare-acqua
    sasint / Pixabay

    Frutta e verdura, ben sappiamo che prima di portarle a tavola devono essere accuratamente lavate e risciacquate. Per compiere questa operazione basta lasciare le verdure in a mollo in una bacinella per un po’ di tempo e usare l’acqua corrente solo per risciacquare. Con questo stratagemma una famiglia di tre persone arriva a risparmiare circa 4.500 litri all’anno, senza contare che l’acqua adoperata per lavare frutta e verdure può essere impiegata per innaffiare il giardino.

  • L’acqua del deumidificatore o del condizionatore può essere sfruttata per gli usi non potabili, ad esempio per lavare l’auto, innaffiare il giardino e in fine, essendo completamente priva di calcare, per il ferro da stiro.
  • Se vi piace prendervi cura della vostra auto potrete risparmiare circa 130 litri d’acqua per ogni lavaggio fatto senza l’uso della canna a pressione. Per lavare l’auto usate il secchio e la spugna, forse non sarà scintillante il risultato, ma uno spreco di acqua potabile per lavare l’auto è inconcepibile.

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Protected by Copyscape
Tutte le immagini di questo articolo, se non diversamente specificato, sono tratte da Pinterest.