Come risparmiare – ristrutturare il bagno!

Come risparmiare – ristrutturare il bagno!
5 (100%) 1 vote

Sappiamo tutti che ristrutturazione non è quasi mai sinonimo di economy. Una delle domande che viene posta frequentemente è: si possono avviare dei lavori di ristrutturazione low cost? E nel caso specifico, è possibile ristrutturare il bagno risparmiando? Effettivamente dei modi per fare un bel lavoro senza smontare l’intero bagno ci sono, vediamo quali sono.

Ristrutturare il bagno – evitare le demolizioni.

Una delle prime soluzioni potrebbe essere quella di cercare in tutti i modi di evitare i lavori di demolizione e quindi la rimozione di piastrelle, pavimenti e, se non sono troppo vecchi, dei sanitari. In che modo si può ovviare alla demolizione? La risposta in questo caso è molto semplice: si possono adoperare dei materiali che permettono l’attacco direttamente sulla vecchia pavimentazione.

Si tratta, ovviamente, di pavimentazioni con uno spessore molto sottile, giusto qualche millimetro per ricoprire le piastrelle sottostanti. Il mercato ad oggi, a livello di materiali, offre davvero tantissime soluzioni che permettono questa delicata operazione, vediamone alcuni.

Gres porcellanato.

grès porcellanato effetto marmo

Il gres porcellanato è un rivestimento che può essere installato su tutti i tipi di materiali, che siano piastrelle in ceramica, marmo o anche nel caso della pietra.

Il gres si presenta in moltissimi modi. Possiamo infatti optare per diversi effetti che questo materiale offre: il gres effetto legno (se vogliamo optare per un bagno in stile rustico), il gres effetto resina o addirittura il gres effetto marmo, il quale conferisce al bagno particolare eleganza se applicato alla parete della doccia.

Laminati adesivi.

Un’altra soluzione è rappresentata dai laminati adesivi. Molto d’effetto, nonostante il costo basso, donano al bagno una grande resa estetica.

I laminati adesivi sono davvero una scelta molto economica poiché possono essere applicati direttamente sui pavimenti già esistenti, abbattendo di gran lunga i costi di manodopera.

Resina.

La resina è l’ultima soluzione che vi proponiamo. I pavimenti in resina, oltre essere molto belli esteticamente, sono molto resistenti e inoltre si pulisce molto facilmente, motivo per cui è un materiale che si presta proprio all’impiego in luoghi che devono essere continuamente puliti e sottoposti all’uso continuo di prodotti chimici, come gli ambienti bagno.

Alcune precisazioni prima di procedere.

  1. Per contenere le spese si deve prestare attenzione a scegliere elementi che sfruttino attacchi e scarichi già esistenti.
  2. Applicare la pavimentazione nuova direttamente su quella vecchia è un’operazione che si può fare solo ed esclusivamente se gli impianti, idrico ed elettrico (i quali rappresentano effettivamente la spesa più grande di una ristrutturazione), siano in perfetto stato. Questo permetterà un grandissimo risparmio a livello economico.

Per quanto riguarda le piastrelle, e dunque le pareti verticali del bagno, la soluzione che possiamo adottare è la stessa che per la pavimentazione: trovare delle soluzioni applicabili direttamente alle piastrelle sottostanti.

Ristrutturare il bagno – sostituzione dei sanitari.

Un’altra soluzione può essere la sostituzione dei sanitari e lavabi. Sono moltissime le possibilità per sostituire i sanitari, tale scelta deve essere fatta tenendo conto, oltre che dell’estetica, della praticità di utilizzo.

I sanitari più richiesti sono di due tipi o sospesi o a pavimento. I sanitari sospesi sono quelli con una maggiore resa estetica e sicuramente meno ingombranti. Ideali se abbiamo a che fare con un bagno di dimensioni ridotte. Presentano tuttavia uno svantaggio: la difficoltà nel montaggio.

I sanitari a pavimento, più classici e anche più comuni, sono più facili da montare, ma occupano più spazio, cosa che non li rende consigliabile per l’impiego nei bagni più piccoli.

Anche per quanto riguarda i lavabi c’è una scelta talmente ampia che abbiamo solo l’imbarazzo della scelta: a colonna, sospesi, da incasso o semincasso, integrati nel top, in ceramica, in vetro, in pietra, bianchi, o ancora, l’ultima moda di quest’anno, i lavabi colorati. Insomma c’è da sbizzarrirsi a proprio piacimento.

Conclusioni.

Quelle proposte qui sono delle soluzioni economiche per ristrutturare il bagno senza spendere cifre eclatanti. Tuttavia se volete farvi un’idea più approfondita su quanto costa ristrutturare un bagno consultate questa risorsa.

Un ultimo consiglio: ricordate di dare un tocco personale al vostro bagno scegliendo gli accessori giusti. Invece di spendere soldi, spendete il vostro tempo nell’accurata ricerca di particolari che possano rendere il bagno uno spazio veramente unico.

Post offerto da www.quotalo.it 

Tutte le immagini di questo articolo, se non diversamente specificato, sono tratte da Pinterest.

Usate i commenti per i vostri dubbi e le vostre domande riguardo questo articolo.

Non dimenticate di condividerlo con i vostri amici.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.