Grande resistenza ad urti e graffi, così come allo shock termico, sono le caratteristiche dei lavelli in fragranite, ma mantenerli impeccabili non è cosa semplice.

Per farli durare a lungo è necessario conoscere tutte le cose da fare, e soprattutto quelle da non fare, per la giusta cura e manutenzione della fragranite.

La fragranite, così come tutti i prodotti similari conosciuti con nomi commerciali diversi, è un materiale composito realizzato unendo insieme micro-particelle di granito con particolari resine acriliche resina acrilica. I lavelli di questo tipo devono il loro successo alla loro robustezza, al loro aspetto estetico, ma soprattutto la popolarità di questo prodotto tra i consumatori è dovuta alla sua ridotta manutenzione. Questo però non significa che non siano necessarie delle precauzioni e chi pensa di acquistare un lavello di questo tipo solo perché basta una semplice sciacquata per mantenerlo sempre nuovo, purtroppo, è in errore.

La pulizia giornaliera.

Fermo restando che sciacquare semplicemente il lavello non è sufficiente ad una corretta igienizzazione, le macchie ostinate che in molti casi si formano sul lavello in fragranite sono causate da operazioni di pulizia quotidiana errate.

Anche se pulite per bene, impiegando tempo e fatica, il vostro lavello, se non eseguite le operazioni di pulizia correttamente, inevitabilmente col tempo si macchierà.

Qual’è il motivo? Semplice, il contenuto elevato di calcare nell’acqua di casa!

I ristagni di acqua eccessivamente dura (cioè con un contenuto di calcare elevato), causano con il tempo un accumulo di calcare sul fondo e sulle pareti del lavello. Questo nemico, invisibile almeno nei lavelli di colorazione chiara, crea una patina sulle superfici la cui porosità trattiene lo sporco. Questo incorporandosi con il calcare si tramuta in aloni e macchie antiestetiche difficili da eliminare.

Eseguite le operazioni di pulizia descritte nell’infografica qui a fianco, ricordando che per la pulizia ordinaria del lavello non vanno impiegati mai detersivi aggressivi o abrasivi e soprattutto non vanno usate spugnette d’acciaio o di altro materiale fortemente abrasivo, meglio usare la spugnetta raccomandata dal costruttore.

Va anche detto che, per prevenire la formazione delle macchie di calcare sul lavello, è necessario eseguire settimanalmente la decalcificazione del lavello, impiegando un detergente anticalcare professionale.

Per approfondimenti riguardo la pulizia e la decalcificazione del lavello in fragranite vi consiglio la lettura del post  specifico a riguardo: Pulire il lavello in fragranite.


Eliminazione delle macchie dovute al calcare.

Come detto già, ciò che rende difficile mantenere impeccabili i lavelli in fragranite è il calcare contenuto nell’acqua. Questo sui lavelli di colore scuro è ben visibile sotto forma di una patina biancastra, mentre nei lavelli di colorazione chiara questa patina è quasi invisibile. Per evitare le macchie ostinate dovute al calcare sarebbe bene eseguire la sua pulizia quotidiana seguendo scrupolosamente i consigli che avete appena letto, ma se ormai il vostro lavello e ridotto male procedete alla rimozione delle macchie scegliendo, a seconda del suo colore, uno dei metodi indicati nell’ infografica a fianco.

Per approfondimenti riguardo la rimozione delle macchie ostinate per mezzo dei trattamenti intensivi qui descritti vi consiglio di leggere lo specifico articolo: Eliminare le macchie nel lavello in fragranite.


Rimozione di macchie particolari.

Può capitare nell’uso quotidiano del vostro lavello che questo possa macchiarsi o danneggiarsi al contatto con materiali e sostanze particolari.

Fate attenzione! Per smacchiare il lavello in fragranite non impiegate mai queste sostanze:

  • alcol, benzina, trielina, acetone e solventi in genere;
  • ammoniaca o prodotti che la contengano;
  • la candeggina quando necessaria (solo nei lavelli chiari) va impiegata diluita in acqua, oppure va usata quella meno aggressiva del tipo in gel.

L’impiego di questi prodotti può complicare irreparabilmente le cose, seguite piuttosto le istruzioni riportate di seguito a seconda del tipo di macchia o danno da affrontare.

Macchie di cibi o liquidi coloranti.

Queste possono essere rimosse agevolmente se immediatamente vengono ripulite con un panno intriso di acqua molto calda e un po’ di detersivo per i piatti.

Macchie d’inchiostro.

Questo tipo di macchie vanno subito eliminate utilizzando un panno imbevuto con poco alcol.

Macchie e graffi causati dallo sfregamento di pentole o posate.

Durante il lavaggio di pentole e posate può capitare che queste possano rigare e segnare di nero il vostro lavello. In questi casi per eliminare ogni traccia è consigliato il kit della Franke comprendente una spugnetta ed un flacone di pasta, adatto non solo per i materiali compositi, ma anche per rinnovare e pulire le superfici in acciaio inox. Pratico e facile da usare come potete vedere nel video a fianco!

Macchie da bruciature.

Premesso che sul lavello in fragranite non vanno mai appoggiate pentole appena tolte dal fuoco o altri corpi caldi oltre i 280°C, visto il danno sarebbe irreparabile, le macchie da bruciature superficiali, come quelle provocate da una sigaretta appoggiata sul lavello, possono essere eliminate per mezzo della specifica pasta prodotta da Franke di cui ho detto prima, utile anche per rimuovere tutte le macchie ostinate.

Macchie da acidi.

Dove non è possibile fare nulla o quasi (la pasta non fa miracoli), oltre che sulle bruciature da corpi roventi, è sulle macchie causate da acidi. Per cui è assolutamente raccomandato di non usare acido muriatico, soda caustica e in generale tutti quei prodotti alcalini che servono per eliminare le ostruzioni dei i tubi di scarico. Questi acidi possono corrodere le superfici del lavello danneggiandolo in modo irreversibile.

pulire-il-lavello-in-fragranite-3Meglio prevenire il possibile intasamento dei tubi di scarico utilizzando una miscela di bicarbonato e sale grosso in rapporto 1/1, da versare periodicamente nello scarico del lavello. Aggiungete alla miscela un bicchiere di aceto e lasciate agire per 10 minuti. Infine versatevi acqua calda, ma non bollente.


Riparare un lavello in fragranite spaccato.

 

Nel video qui a fianco la riparazione di una crepa verificatasi accidentalmente su un lavello in fragranite, per mezzo di semplice stucco al poliestere.

Sembra semplice da fare!

Domande riguardo questo argomento? Formulate la vostra domanda nei commenti, risponderò al vostro quesito in brevissimo tempo.

Protected by Copyscape
Tutte le immagini di questo articolo, se non diversamente specificato, sono tratte da Pinterest.