Detersivi fai da te con acido citrico.

Detersivi fai da te con acido citrico.
5 (100%) 1 vote

Una sostanza naturale dai molteplici usi, l’acido citrico è un fedele alleato nella preparazione dei detersivi auto-prodotti.

Proprietà dell’acido citrico.

Impiegato come conservante naturale in molti alimenti (E 330), la caratteristica principale dell’acido citrico è quella di “sequestrare” il calcio e quindi di ridurre la durezza dell’acqua.

Per la sua azione anti-calcare è molto utilizzato in lavatrice come ammorbidente eco-sostenibile e come disincrostante.

wicherek / Pixabay
Meditations / Pixabay

Molto simile all’acido acetico contenuto nell’aceto di vino, o di mele, l’acido citrico ha impieghi simili, sebbene sarebbe da preferire rispetto all’aceto per almeno tre motivi:

  • risulta meno inquinante dell’aceto che è 53 volte più impattante sull’ambiente;
  • è più efficace e meno aggressivo;
  • è assolutamente inodore.

Acquisto e conservazione.

L’acido citrico viene venduto in polvere o in cristalli e può essere acquistato a ottimi prezzi nei negozi online.

Visto che questa sostanza è molto impiegata nell’autoproduzione di detersivi, è conveniente acquistarla in confezioni da 5 Kg a patto che li conservate ben chiuse, al riparo dalla luce e in luogo fresco e asciutto.

L’acido citrico tende ad assorbire l’umidità indurendosi in un blocco unico.

Ricette ed impieghi dell’acido citrico.

Miscela multiuso.

Preparazione e impiego:
Gli ingredienti mescolati dentro un flacone possono essere impiegati come:

  • Brillantante per la lavastoviglie. Aggiungetelo nell’apposita vaschetta nella quantità richiesta dal vostro elettrodomestico.
  • Anticalcare per pulire le parti metalliche della doccia, rubinetti, tappi degli scarichi dei sanitari, bollitori elettrici, caffettiere ecc… Se l’incrostazione di calcare è molto presente lasciate agire per circa un’ora.
  • Ammorbidente per la lavatrice. Aggiungete alla miscela 20 gocce di olio essenziale di lavanda e impiegatene circa 50 ml per ogni lavaggio in lavatrice.
  • Disincrostante per la lavatrice. Versate tutto il litro di liquido ottenuto nel cestello della lavatrice vuoto ed eseguite un lavaggio ad alta temperatura. Consigliato ripetere l’operazione una volta al mese.

Spray per pulire i vetri.

pulire_i_vetri_senza_aloni_004

Uno spray per pulire vetri e specchi lo preparate così:

Miscelate gli ingredienti all’interno di un contenitore spray riciclato. Basta agitare ed è pronto!

Pulizia degli scarichi.

Per mantenere liberi gli scarichi dei lavelli, o per sgorgare quelli intasati, impiegate  l’acido citrico come descritto:

  1. preparate una soluzione ottenuta con 200 ml d’acqua e 30 g di acido citrico
  2. versate nello scarico 100 g di bicarbonato di sodio direttamente nello scarico del lavello;
  3. versate immediatamente dopo la soluzione di acido citrico.

Eco-sequestrante per detersivo lavatrice fai da te.

Con questa ricetta potete preparare il citrato di sodio, un eco-sequestrante naturale che va aggiunto direttamente nel cassettino dei detersivi della lavabiancheria. Utile quando utilizzate un detersivo per lavabiancheria fatto in casa. Perché aggiungerlo? Semplicemente perché senza il bucato non viene bene, la sua acidità neutralizza l’alcalinità del detersivo, ed elimina eventuali tracce di enzimi, potenzialmente allergizzanti.

Perché aggiungerlo? Semplicemente perché senza il bucato non viene bene, la sua acidità neutralizza l’alcalinità del detersivo, ed elimina eventuali tracce di enzimi, potenzialmente allergizzanti.

Ingredienti:

  • 1,5 l di acqua distillata o demineralizzata;
  • 360 g di acido citrico anidro;
  • 500 g di bicarbonato di sodio.

Preparazione:

  1. Aggiungete l’acido citrico all’acqua distillata fino a scioglierlo completamente.
  2. Con pazienza, aggiungete alla miscela il bicarbonato. Fatelo un poco alla volta per non far straripare tutta la soluzione visto che si crea una forte effervescenza.
  3. Attendete che il bicarbonato si sciolga completamente. Questo avviene a conclusione della reazione, cioè quando non si forma più nessuna bollicina e tutto l’acido citrico è stato neutralizzato.
  4. La soluzione può essere conservata per circa due settimane in flaconi di cui avrete l’accortezza di non tapparli subito per evitare che si gonfino a causa dell’anidride carbonica residua.

La quantità di sodio citrato da aggiungere al detersivo dipende dalla durezza dell’acqua di casa vostra. Più l’acqua è dura e più citrato sarà necessario. Per un acqua con valore superiore a 22 °f , la dose è di 2 tazzine. Con valori inferiori si può ridurre la quantità.

Aggiungete la dose che vi occorre nel cestello della lavatrice, oppure unitela alla dose di detersivo per il lavaggio.


ATTENZIONE! L’acido citrico non deve essere impiegato puro sui tessuti e non deve essere usato per pulire superfici in legno, marmo, pietra e su tutti quei materiali che temono le sostanze acide.

 

Tutte le immagini di questo articolo, se non diversamente specificato, sono tratte da Pinterest.

Usate i commenti per i vostri dubbi e le vostre domande riguardo questo articolo.

Non dimenticate di condividerlo con i vostri amici.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.