pulizia-dei-fornelli-011

Manutenzione dei piani cottura a gas.

La manutenzione dei piani cottura a gas è fondamentale per esser certi di usarli in totale sicurezza e nelle necessarie condizioni di igiene ed efficienza. Per questo è importante eseguire un’accurata manutenzione, dei fornelli almeno una volta l’anno.

Manutenzione dei piani cottura a gas

Per il mantenimento delle funzionalità del piano cottura fondamentale è la sua corretta pulizia e la sua manutenzione perché i cibi che fuoriescono durante la cottura possono ostruire pericolosamente ugelli e bruciatori.

Di seguito sono descritte le operazioni necessarie per la corretta pulizia e la manutenzione dei piani cottura a gas. Raccomandata in questa occasione la sostituzione delle parti non funzionanti reperendo per tempo i ricambi piano cottura necessari.

Attenzione! Prima di effettuare la manutenzione … … interrompete l’alimentazione elettrica del piano cottura e di assicurarvi che il rubinetto di erogazione del gas posto sull’impianto sia chiuso.

Per la pulizia delle parti esterne del piano cottura sono efficaci i comuni prodotti sgrassatori, ma in alternativa potete utilizzare acqua ed aceto bianco.

Tutte le informazioni su come pulire ogni tipo di piano cottura le potete leggere qui: “Pulizia dei fornelli” .

I bruciatori dei piani cottura miscelano il gas combustibile con l’aria in modo ottimale per consentire una buona combustione, per questo la loro pulizia è necessaria per una corretta alimentazione della fiamma.

Prima di cominciare è fondamentale che i bruciatori siano freddi per evitare di scottarvi.

Hands with microfiber cloth cleaning gas stove burner cover

Rimuovete coperchi e bruciatori del gas, di questi controllate che i fori non siano occlusi ed eventualmente ripuliteli servendovi di uno stuzzicadenti e immergendoli in una soluzione di acqua e sgrassatore oppure di acqua e aceto.

Ricordatevi prima di rimettere a posto i bruciatori di controllare che questi siano perfettamente sgrassati e completamente asciutti.

Dopo aver lavato le superfici del piano superiore della macchina con detergenti idonei, questo va smontato, seguendo le istruzioni del fabbricante.

 I condotti del gas saranno ben visibili e quindi potranno essere puliti con l’aiuto di un aspirapolvere.

Volete sapere come smontare un piano cottura?

Guardate questo video.

 


Controllate la fiamma dei bruciatori e se la combustione dovesse risultare debole significa che si dovrà intervenire sul regolatore del gas. A seconda della marca e del modello si interviene in differenti modi quindi dovrete consultare il manuale d’uso fornito dal produttore. Di solito basta togliere la manopola di comando per accedere ad una vite di regolazione che  ruotata con un cacciavite vi permetterà la regolazione fino a quando la fiamma non avrà potenza adeguata.

Fiamme di colorazione giallastra o  blu corrispondono a sintomi di una combustione scorretta.

manutenzione-dei-piani-cottura-a-gas-005Se la combustione del gas, nonostante la regolazione, dovesse avvenire in modo irregolare dovrete controllare l’ugello collocato sulla parte superiore dell’erogatore, svitandolo e pulendone il forellino da cui fuoriesce il gas.

Servitevi di un sottile ago da cucito e se necessario mettete gli ugelli ammollo a poca trielina. Verificate l’esito dell’operazione ricollocando l’ugello e accendendo la fiamma.

Scelta e sostituzione del tubo del gas.

Il tubo del gas è un elemento a cui si deve prestare molta attenzione per essere certi che il piano cottura funzioni in sicurezza. Questo è reperibile in due tipologie: in acciaio oppure in gomma.

Il tubo in acciaio offre il vantaggio dell’assenza di un termine temporale per la sostituzione e la sicurezza di agganci a perfetta tenuta. L’istallazione va effettuata da personale specializzato ed è consigliabile soprattutto per i piani ad incasso di cucine componibili dove la sostituzione di un tubo in gomma è meno facilitata da un accessibilità ridotta o difficoltosa.

Per tutte le altre condizioni di facile accessibilità si possono tranquillamente impiegare tubi in gomma. dal costo irrisorio, a patto però di ricordarsi che questi hanno una scadenza quinquennale. La data di scadenza è di norma stampigliata lungo la superficie esterna del tubo.

Di seguito tutte le operazioni da effettuare per la sostituzione di un tubo in gomma, ma prima di eseguire questa operazione assicuratevi d’aver chiuso la mandata del gas.

Come sostituire il tubo del gas in gomma.

  • Il tubo del gas in gomma va fissato con fascette restringenti in acciaio poste alle estremità.
  • Prestate particolare attenzione a spingere per due o tre centimetri negli attacchi il tubo e serrare le fascette stringendole al massimo.
  • É bene che il tubo sia della giusta lunghezza, infatti questo se troppo corto renderebbe difficoltoso il posizionamento della macchina del gas rischiando che questo si sganci dalla sede di innesto, mentre se eccessivamente lungo, dovendo essere riavvolto su se stesso si potrebbe danneggiare causando perdite di gas.

Per la vostra sicurezza.

Se il vostro piano cottura è alimentato con gas liquido in bombola, quando sostituite il tubo e buona norma sostituire anche il regolatore.

Vi consiglio di installare in cucina in prossimità dei fuochi un rivelatore di fumi e di monossido di carbonio e benché i piani moderni siano dotati di valvole di sicurezza, è bene anche installare un rivelatore di fughe di gas.

 

Conclusioni.

In questo articolo ho trattato la semplice manutenzione e pulizia dei piani cottura a gas, per riparare da voi guasti di vario tipo che possono presentarsi col tempo, come la sostituzione delle candelette di accensione ecc … potrete trarre le informazioni necessarie sul web, in oltre potrete procurarveli nel sito di vendita online specializzato Italia ricambi Gas.

Un commento su “Manutenzione dei piani cottura a gas.

Domande riguardo questo argomento? Formulate la vostra domanda nei commenti, risponderò al vostro quesito in brevissimo tempo.

Protected by Copyscape
Tutte le immagini di questo articolo, se non diversamente specificato, sono tratte da Pinterest.