Piante per depurare l’aria in casa.

Piante per depurare l’aria in casa.
5 (100%) 5 votes

bio-cosmesi-naturaleArredare con le piante è utile per rendere elegante e accogliente la casa, ma soprattutto è fondamentale per avere un ambiente davvero sano. Le piante aggiungono un tocco esotico ed elegante a qualunque tipo di arredamento, conferiscono freschezza e luminosità agli ambienti e la loro presenza dentro casa è necessaria in quanto capaci di ossigenare l’ambiente, di depurare l’aria eliminano i cattivi odori, aumentare l’umidità relativa aumentando il livello di comfort di ambienti chiusi.

Le piante poste in casa o in ufficio, oltre ad abbellire ci aiutano a combattere l’inquinamento domestico, migliorando l’aria che respiriamo.

Gli studi di Wolverton per la NASA.

Tutte le piante, attraverso la fotosintesi clorofilliana, sono in grado di assorbire anidride carbonica e di rilasciare ossigeno nell’ambiente. Alcune specie sono perfino in grado di limitare l’inquinamento domestico, come scoperto dal Dottor B. C. Wolverton con i suoi studi, condotti per la NASA nel 1989.

Il fine della ricerca NASA era quello di migliorare le condizioni di salute degli astronauti dentro le navicelle. In queste erano presenti oltre cento sostanze chimiche organiche volatili, i cosiddetti VOC, emesse sia dagli astronauti stessi che dai materiali con cui erano costruite le navicelle, ma anche dalle varie attrezzature utilizzate. In quegli studi fu dimostrato come alcune piante erano in grado di depurare l’aria dei moduli spaziali.

Con la semplice traspirazione, le piante prese in esame, riuscivano a veicolare gli inquinanti verso gli enzimi metilotrofi presenti nelle radici. Tali enzimi convertono tali sostanze in nutrimento per la pianta.

Gli studi di Wolverton, in seguito confermati da numerose ricerche scientifiche, indicano ben 50 specie di piante utili per ridurre i livelli di sostanze particolarmente pericolose per la salute dell’uomo all’interno degli ambienti domestici e in generale degli spazi chiusi. Le piante mangia-veleni individuate nella ricerca hanno la capacità di assorbire oltre l’80% di sostanze inquinanti entro le 24 ore. Tra queste: benzene, toluene, xilene, tricloroetilene, ammoniaca, formaldeide, e in misura minore anche ossidi di azoto e particolato. Si è scoperto in studi successivi che oltre questi composti, alcune piante sono efficaci anche contro altri inquinanti tra cui: il monossido di carbonio, il gas radon, il pentaclorofenolo e persino le radiazioni provenienti dagli elettrodomestici.

Piante per depurare l’aria in casa.

piante-arredamento1

Si tratta di piante d’appartamento assai diffuse. A seconda delle loro caratteristiche, alcune di esse risultano più adatte rispetto ad altre in specifici ambienti: bagno, cucina e persino la camera da letto.

Tutte si caratterizzano per la facilità nell’eliminare i vapori chimici, la facilità nella crescita, la resistenza agli insetti e la traspirazione (ovvero la quantità di acqua che esalano nell’aria).

 

Paharpur Business Centre

Ulteriori conferme scientifiche sulle capacità disinquinanti delle piante prese in esame nello studio per la NASA, sono negli anni giunte a noi.

Ad esempio alla State University di New York sono state studiate cinque piante in particolare. Queste sono: la Crassula argentea, il Chlorophytum comosum, la Consolea falcata, la Dracaena fragrans e la Guzmania lingulata. Quest’ultima si è dimostrata la migliore ad assorbre ben otto tipi di VOC presi in considerazione nella ricerca.

In India, nel Paharpur Business Centre, un edificio di Nuova Delhi in cui lavorano oltre 300 persone, sono state inserite 1200 piante di Areca, Sanseveria e Pothos, con grande beneficio per la salute dei lavoratori.


Più di 50 specie di piante mangia-veleni individuate dalla ricerca NASA.

PIANTA

Formaldeide

Tricloroetilene

Benzene

Xilene-Toulene

Ammoniaca

Spatifillo - Spathyphyllum wallisii

♦ (10 µg/h)

♦ (8 µg/h)

♦ (8 µg/h)

♦ (4 µg/h)

Lingua di Suocera - Sansevieria trifasciata

♦ (2 µg/h)

-

Tillandsia - Tillandsia Cyanea

-

-

-

♦ (1 µg/h)

♦ (1 µg/h)

Orchidea bamboo - Orchidea Dendrobium

♦ (3 µg/h)

-

-

♦ (10 µg/h)

♦ (8 µg/h)

Orchidea Falena - Phalaenopsis

♦ (3 µg/h)

-

-

-

Aechmea - Aechmea Fasciata

♦ (3 µg/h)

-

-

-

-

Aglaonema - Aglaonema Crispum

♦ (7 µg/h)

-

-

Aloe Vera - Barbadensis Miller

♦ (2 µg/h)

-

Anturio - Anthurium andreanum

♦ (4 µg/h)

-

-

♦ (8 µg/h)

♦ (10 µg/h)

Azalea Indica - Rhododendron Simsii

♦ (6 µg/h)

-

-

♦ (3 µg/h)

Banano nano - Musa Cavendishii

♦ (4 µg/h)

-

-

Begonia - Begonia Semperflorens

♦ (5 µg/h)

-

-

-

-

Cactus di Natale - Schlumbergera Buckleyi

-

-

-

Cactus di Pasqua (Schlumbergera gaertneri)

-

-

-

Chamadorea - Chamaedorea Elegans

♦ (7 µg/h)

-

-

-

♦ (6 µg/h)

Ciclamino - Cyclamen Persicum

♦ (4 µg/h)

-

-

-

-

Cissus - Cissus Rhombifolia

♦ (4 µg/h)

-

-

Crisantemo - Chrysanthemum Morifolium

♦ (15 µg/h)

Croton - Codiaeum Variegatum Pictum

♦ (3 µg/h)

-

-

Dieffenbachia - Exotica Compacta

♦ (8 µg/h)

♦ (10 µg/h)

Dieffenbachia Camilla - Dieffenbachia Camilla

♦ (5 µg/h)

-

-

-

-

Dracena “janet Craig”

♦ (14 µg/h)

-

-

Dracena “massangeana” - Dracaena fragrans

♦ (10 µg/h)

♦ (8 µg/h)

♦ (3 µg/h)

Dracena “warneckei”

♦ (8 µg/h)

-

-

♦ (8 µg/h)

Dracena Marginata

♦ (8 µg/h)

-

-

♦ (10 µg/h)

Edera - Hedera helix

♦ (12 µg/h)

-

-

Epiphilum - Schlumbergera Bridgesii

♦ (4 µg/h)

-

-

-

-

Falangio – Chlorophytum comosum

♦ (7 µg/h)

-

-

Felce Australiana - Nephrolepis obliterata

♦ (14 µg/h)

-

-

♦ (10 µg/h)

Felce di Boston – Nephrolepis exaltata

♦ (20 µg/h)

-

-

Ficus - Ficus Robusta

♦ (12 µg/h)

-

-

Ficus Alii
Ficus Macleilandii “alii”

♦ (7 µg/h)

-

-

Ficus Benjamina

♦ (12 µg/h)

-

-

♦ (8 µg/h)

♦ (4 µg/h)

Filodendro Elephant - Philodendron Domesticum

♦ (5 µg/h)

-

-

♦ (10 µg/h)

Filodendro Emerald - Philodendron Erubescens

♦ (6 µg/h)

-

-

Filodendro Selloum - Philodendron Selloum

♦ (4 µg/h)

-

-

Gerbera - Gerbera Jamesonii

♦ (14 µg/h)

Homalomena - Homalomena Wallisii

♦ (7 µg/h)

-

-

♦ (13 µg/h)

Kalanchoe - Kalanchoe blossfeldiana

♦ (2 µg/h)

-

-

-

-

Liriope - Liriope spicata

♦ (8 µg/h)

-

-

♦ (11 µg/h)

Maranta - Maranta Leuconeura “kerchoveana”

♦ (4 µg/h)

-

-

Palma Areca - Dypsis lutescens

♦ (10 µg/h)

-

-

♦ (19 µg/h)

Palma cinese - Rhapis excelsa

♦ (9 µg/h)

-

-

♦ (20 µg/h)

Palma da datteri – Phoenix Roebelenii

♦ (14 µg/h)

-

-

Palma di bambù - Chamaedorea seifrizii

♦ (14 µg/h)

-

-

Pianta Pavone - Calathea makoyana

♦ (4 µg/h)

-

-

-

♦ (8 µg/h)

Pino di Norfolk - Araucaria heterophylla

♦ (5 µg/h)

-

-

Pothos - Epipremnum aureum

♦ (4 µg/h)

-

-

Pothos Verde - Philodendron Oxycardium

♦ (4 µg/h)

-

-

Schefflera - Brassaia Actinophylla

♦ (9 µg/h)

-

-

-

-

Singonio - Syngonium Podophyllum

♦ (4 µg/h)

-

-

-

♦ (5 µg/h)

Stella di Natale - Euphorbia pulcherrima

-

-

♦ (3 µg/h)

♦ (3 µg/h)

Tulipano - Tulipa Gesneriana

♦ (7 µg/h)

-

-

-

♦ (7 µg/h)

In corsivo le piante che assorbono anche l'elettrosmog. In grassetto le piante che emettono ossigeno di notte, quindi adatte in camera da letto.

Le migliori piante per combattere l’inquinamento domestico.

Tutte le immagini di questo articolo, se non diversamente specificato, sono tratte da Pinterest.

Usate i commenti per i vostri dubbi e le vostre domande riguardo questo articolo.

Non dimenticate di condividerlo con i vostri amici.

2 commenti su “Piante per depurare l’aria in casa.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.