Poltrona-Relax–non-solo-per-anziani.

Poltrona Relax – non solo per anziani.

Pensate anche voi che chi gode di ottima salute non abbia bisogno di una poltrona relax?

Certo questo tipo di poltrone possono migliorare notevolmente la vita di una persona con difficoltà motorie, ma pensate al confort che saprà donarvi una poltrona relax quando vorrete godervi il meritato riposo ascoltando musica, guardando la TV o leggendo un libro.

Basta una comoda seduta vicino alla finestra, un tavolino e una lampada, per realizzare un piccolo angolo che vi garantisca il giusto relax per le vostre letture o per i vostri momenti di riposo. La poltrona relax può essere la giusta soluzione per realizzare al meglio questi angoli di pace.

Come è fatta una poltrona relax?

La poltrona relax non differisce nella forma dalla classica poltrona e non è difficile trovarne una dal design adatto all’arredamento di casa vostra.

Il suo aspetto “normale” cela un meccanismo che permette la regolazione di schienale e poggia-gambe.

Le combinazioni di regolazioni sono svariate: dalla posizione con busto eretto fino a quella semi-distesa, da scegliere a seconda delle necessità. Sarà confortevole stendere le gambe dopo molte ore in piedi, oppure sarà necessario rilassare i muscoli della schiena dopo esser stati per molto tempo seduti davanti ad un computer.

Guida alla scelta della vostra poltrona relax.

Chi utilizza unicamente le funzioni relax appena dette può acquistare modelli più economici di poltrone che eseguono le due regolazioni manualmente. Tirando una levetta il poggia-piedi fuoriesce e facendo forza con la schiena si reclina lo schienale.

Il funzionamento delle poltrone relax manuali è semplicissimo, tuttavia questo tipo di poltrona non è adatto a persone con ridotte capacità di movimento per le quali invece sono consigliati i modelli motorizzati, provvisti tra l’altro anche di movimento alza-persona che reclinando la seduta in avanti, rende più semplice alzarsi dalla poltrona.

Poltrone relax motorizzate.

La poltrona relax motorizzata è in genere comandata da un telecomando in molti casi integrato nel bracciolo.
I movimenti schienale-seduta e poggia-gambe, possono essere governati simultaneamente da un singolo motore elettrico, oppure comandati da due motori indipendenti.

Nel primo caso i set di posizione sono pre-impostati, nel secondo è possibile adattare utilizzare le varie combinazioni per ottenere la comodità desiderata.

Opzioni particolari.

A seconda delle opzioni il costo della poltrona può variare anche di molto. Non vi è dubbio che alcune di esse, come il vibro-massaggiatore per la stimolazione della circolazione sanguigna e le ruote per spostare la poltrona senza fatica, siano utili a chi ha importanti difficoltà di movimento.

Imbottitura e Rivestimento.

Prestate attenzione all’imbottitura che oltre a risultare comoda, deve essere atossica e dalla durata garantita nel tempo. Quindi controllare prima dell’acquisto le relative certificazioni.

Anche il rivestimento è un elemento da tenere in grande considerazione soprattutto se la poltrona è destinata a persone che la utilizzeranno intensamente. Il loro corpo sarà a contatto con il rivestimento per molto tempo durante la giornata.

I rivestimenti disponibili sono tanti. Io vi consiglio quello sfoderabile in tessuto come la micro-fibra e tutti i tessuti traspiranti e antibatterici.

Il rivestimento sfoderabile può essere lavato in tutta tranquillità, soprattutto se avete previsto l’acquisto di un secondo rivestimento da impiegare quando si vuole lavare quello originale e si vuole utilizzare la poltrona finché esso non si asciughi.

Le giuste dimensioni.

Per scegliere la poltrona relax adatta a voi, dovete tenere conto anche di alcuni parametri personali come altezza e peso. Solo così sarete sicuri di acquistare quella della “taglia giusta”.

Le poltrone variano per larghezza e profondità della seduta:

  • Per una statura di 1,50 – 1,65 m è consigliabile una larghezza di seduta di circa 46 cm;
  • da 1,65 a 1,90 m è consigliabile una larghezza di seduta di circa 50 cm;
  • oltre 1,90 m è consigliabile una larghezza di seduta di circa 56 cm.

Naturalmente controllate anche che le dimensioni d’ingombro della poltrona siano tali da permettere un passaggio agevole dalle porte di casa.

Conclusioni.

Le poltrone relax di qualità hanno design e rivestimenti ideali per essere inseriti anche in contesti eleganti, proprio perché pensate come un oggetto di grande confort per chiunque e non solo per persone anziane o con difficoltà di movimento per le quali è sicuro il vantaggio che possono trarre da queste poltrone.

Va ricordato che le persone disabili riconosciute dalla Commissione medica istituita ai sensi dell’art. 4 della legge 104/92 e disabili ritenuti invalidi da altre Commissioni mediche pubbliche incaricate ai fini del riconoscimento dell’invalidità civile, di lavoro e di guerra, anziché pagare il 22% d’I.V.A. pagano una quota agevolata del 4%.


Domande riguardo questo argomento? Formulate la vostra domanda nei commenti, risponderò al vostro quesito in brevissimo tempo.

Protected by Copyscape
Tutte le immagini di questo articolo, se non diversamente specificato, sono tratte da Pinterest.