realizzare-un-giardino-in-casa

Realizzare un giardino in casa.

Le piante e i fiori conferiscono bellezza alla casa e contribuiscono a migliorare la qualità della vita di chi la abita e questo sia a livello emozionale ma anche salutare.

realizzare-un-giardino-in-casaLe piante rendono “green” l’ambiente ripulendolo dall’inquinamento domestico, grazie all’azione della fotosintesi, in oltre prendersi cura delle piante, vederle crescere e conoscerle è un’attività che aiuta il rilassamento mentale.

Se non disponete di un area verde esterna, nella quale poter trascorrere un po’ di tempo a contatto con la natura, potete sempre realizzare un giardino in casa grazie alle tante piante da interni che esistono e che si adattano perfettamente agli ambienti chiusi migliorando l’ambiente in cui vivete sia che si tratti della casa che abitate o dell’ufficio dove lavorate.

realizzare-un-giardino-in-casaPer non commettere banali errori causa d’insuccessi una cosa va chiarita prima di tutto: le piante devono essere adatte al microclima del luogo dove vogliamo posizionarle è sbagliato pensare essa possa adattarsi alle condizioni di ubicazione.

Per mantenere le piante in buono stato anche in appartamento, bisogna rispettare dei parametri fondamentali: luce, temperatura e aria.

Luce.

Le piante in appartamento vanno posizionate tenendo conto della quantità di luce presente nella stanza e delle necessità della pianta. Molte piante d’appartamento nel loro habitat naturale non ricevono luce solare diretta e se esposte direttamente ai raggi solari le foglie perdono il loro colore e divengono di aspetto sgradevole. Meglio collocarle filtrando la luce con una tenda soprattutto se le finestre della stanza si aprono a sud, sud-ovest dove l’illuminazione solare è più intensa.

Ricordate che le zone più ricche di luce, cioè quelle in prossimità delle finestre e delle pareti vetrate, sono da destinare esclusivamente alle piante da fiore, a quelle dal fogliame colorato o alle piante grasse, mentre per le camere con scarsa luminosità sono da preferire dellepiante di Sansevieria.

Temperatura.

Tutte le piante d’appartamento sono di origine tropicale, pertanto non vanno sottoposte a temperature al di sotto dei 15 C°. Anche se i moderni impianti di climatizzazione domestica riescono a tenere costante la temperatura di casa, i comuni sistemi di riscaldamento tendono a seccare troppo l’aria, ciò rappresenta un problema per la vita delle piante che invece hanno bisogno di un tenore di umidità alto. Per questo motivo quando sono in azione i riscaldamenti è bene lasciare un po’ d’acqua nel sottovaso. In ogni caso è conveniente collocare le piante che necessitano di forte umidità in ambienti più umidi come la cucina o il bagno.

Aria.

Tutte le piante da interni necessitano di un buon ricambio d’aria, ma la maggior parte di esse teme le correnti d’aria, soprattutto di quella fredda, che possono portare ad un blocco della crescita. Prestate attenzione a disporre le piante in luoghi protetti dalle correnti d’aria.

Realizzare un giardino in casa.

realizzare-un-giardino-in-casaOltre a collocare le piante nei luoghi ideali per farle prosperare, per ottenere un buon impatto visivo, le piante vanno accostate tra loro in maniera armoniosa tenendo conto della loro forma e dimensione.

Riguardo alle dimensioni tenete conto piante poco ingombranti saranno destinate alle stanze piccole, mentre nelle stanze più ampie potrete inserire piante più grandi.
Per quanto concerne la forma, le piante alte e molto appariscenti sono da preferire in posizione isolata, mentre le piante rampicanti sono adatte per la creazione di pareti verdi. Alcune specie ricadenti come la Tradescantia, possono essere poste in vasi appesi al soffitto.

Nelle composizioni tenete presente che le piante più alte vanno sistemate sullo sfondo, quelle cespugliose al centro, mentre nel primo piano vanno collocate quelle ricadenti. Fondamentale è accostare tra loro soltanto piante con uguali esigenze climatiche e visto che possono comunque necessitare di differenti tipi di terreno si possono posizionare vasi separati in un unico contenitore.

realizzare-un-giardino-in-casa

Un giardino casalingo che si può realizzare facilmente anche in un ambiente domestico di dimensioni contenute è certamente il giardino verticale. Si può allestire una parete verde con delle mensole di misura decrescente dall’alto verso il basso, dove collocare ad arte vasi di piante per ottenere un bell’effetto scenico, oppure realizzare una fioriera pensile fissando dei vasi alla parete oppure ad una struttura che li mantenga, questa può essere realizzata anche con materiali di recupero come i pallets di legno.

realizzare-un-giardino-in-casa

Una pianta particolarmente adatta per realizzare delle pareti verdi è l’edera. Questa è molto resistente e può arrampicarsi su sostegni ricadendo verso il basso creando un piacevole effetto ornamentale.

realizzare-un-giardino-in-casa

I giardini verticali diventano una vera e propria forma d’arte quando si concretizzano nel cosiddetto quadro vegetale, di grandissimo effetto in qualunque tipo di ambiente.

realizzare-un-giardino-in-casa

I quadri vegetali si possono a sua volta anche appoggiare sotto dei tavolini con un ripiano in vetro temperato, oppure si possono realizzare dei “tavolini vegetali” di grande impatto estetico con materiali di riciclo.

realizzare-un-giardino-in-casa

realizzare-un-giardino-in-casa

Potete provare a realizzare da voi le idee proposte nelle immagini, ma tenete conto che le coltivazioni pensili pur essendo di grande effetto necessitano di molte attenzioni. Ad esempio, occorre ricordarsi di immergere in acqua i contenitori periodicamente, mentre per i cosiddetti quadri vegetali occorre irrorare con uno spruzzino, poco e tutti i giorni, per mantenere costante il livello di umidità del substrato.

Si possono creare in casa angoli di verde naturale usando contenitori e vasi di ogni tipo e forma e perfino restituendo vita nuova a vecchi oggetti in disuso riciclando vecchie biciclette, carriole, macchine da cucire. Il web è pieno di spunti a riguardo, non resta altro che usare la fantasia e girovagare per i mercatini dell’usato alla ricerca degli oggetti adatti.

Le piante giuste per ogni ambiente.

Ogni ambiente della casa ha un suo micro-clima che può essere più o meno adatto ad un tipo di pianta piuttosto che ad un altro, senza contare la capacità di alcune piante d’appartamento ad assorbire alcune sostanze inquinanti, come dimostrato da studi NASA e che si possono trovare in misura maggiore in alcuni ambienti piuttosto che in altri. Ad esempio nel bagno e nella cucina i detergenti impiegati per l’igiene disperdono nell’aria ammoniaca più che nelle altre stanze. Un disimpegno dove è sistemata una scarpiera necessita di piante capaci di assorbire bene formaldeide, toluene e soprattutto la trielina contenuta nelle colle delle scarpe. Se volete sapere di più su queste sostanze tossiche e dove possono trovarsi in casa, vi consiglio di leggere il mio post Inquinamento domestico: come difendersi.

A proposito di micro-clima e di condizioni ambientali tenete conto di queste indicazioni generali:

realizzare-un-giardino-in-casaGli ingressi, come i disimpegni, sono solitamente i luoghi della casa meno spaziosi e meno illuminati per questo motivo sono da preferire per questi spazi piante di dimensioni non estese che crescono rigogliose anche in presenza di scarsa luce come la Dracena. Se invece l’ingresso è grande e luminoso si può optare anche per piante grandi che amano la luce. A tal proposito vi consiglio di leggere il mio post: Quali piante scegliere per arredare l’ingresso.

realizzare-un-giardino-in-casaIl soggiorno occupa generalmente spazi più ampi e luminosi in grado di ospitare piante grandi che amano la luce come palme, ficus e felci.

Bagno e Cucina, di solito hanno livelli di umidità elevati il che li rende ideali per palme e fiori tropicali. In particolare l’Orchidea Phalaenopsis è perfetta se collocata nei pressi della finestra, visto che predilige un ambiente umido ma ben illuminato.

realizzare-un-giardino-in-casaIn cucina le piante aromatiche come timo, salvia, basilico ecc… non possono mancare: sul davanzale della finestra o in un giardino verticale di grande effetto, comunque sempre a portata di mano per le vostre preparazioni culinarie.

Arredare la zona notte con qualche pianta aiuta a regolarne il livello di umidità e contrariamente a quello che si pensa questo non crea nessun danno alla salute, basta non eccedere ed impiegare prevalentemente piante che convertano l’anidride carbonica in ossigeno durante la notte come la Sanseveria Trifasciata.

Articoli consigliati.

Alcuni consigli per prendervi cura delle vostre piante.

  1. Una volta scelta la posizione della pianta evitate di cambiarla frequentemente.
  2. Non esponetele mai al sole diretto le piante soprattutto nelle ore più calde o nel periodo estivo.
  3. Annaffiate sempre con acqua a temperatura ambiente.
  4. Rinvasate in primavera scegliendo un vaso appena più grande del precedente ed aggiungendo del terriccio adatto.
  5. Ultimo, ma importantissimo consiglio, riguarda la vostra salute, soprattutto quella dei vostri bambini e dei vostri animali domestici: diverse piante d’appartamento possono essere molto velenose, quindi prima di metterne una in casa informatevi sempre.

 

Se vi piace Questioni di Arredamento, iscrivetevi alla nostra newsletter per essere aggiornati sulle pubblicazioni future.

Riceverete una sola email al mese e potrete disattivare l'abbonamento quando vorrete.

Oppure seguiteci su ... 

2 commenti su “Realizzare un giardino in casa.

Domande riguardo questo argomento? Formulate la vostra domanda nei commenti, risponderò al vostro quesito in brevissimo tempo.

Protected by Copyscape
Tutte le immagini di questo articolo, se non diversamente specificato, sono tratte da Pinterest.