Rinnovare infissi e finestre di casa.

Avere infissi e finestre efficienti in casa significa avere un’abitazione confortevole. Importante è, non solo il loro perfetto funzionamento di apertura e chiusura, ma anche una capacità di garantire un buon isolamento termico ed acustico della casa.

Photo by Alexandre Chambon on Unsplash

Questi componenti fondamentali dell’abitazione vanno tenuti sempre in ordine e regolarmente sottoposti a manutenzione. Se infissi e finestre presentano però eccessivi segni di vecchiaia o usura, oppure non sono più adeguati per garantire un buon comfort termico e acustico degli interni, è necessario provvedere alla loro sostituzione.

Quando e perché cambiare infissi e finestre.

Infissi che lasciano penetrare l’aria dall’esterno sono da sostituire certamente. Se nonostante i rimedi attuati non si riesce a porre fine ai poco salutari spifferi, è certamente il momento di sostituire i vecchi serramenti con dei nuovi.

Photo by Pascal Lottenbach on Unsplash

Altro motivo per cui bisogna tenere in considerazione la sostituzione degli infissi è se questi risultano poco adeguati ad un buon isolamento acustico e termico. Ciò è riscontrabile nelle abitazioni più vetuste, in cui sono presenti infissi non all’altezza dei livelli di comfort ottenibili con le produzioni di serramenti più moderne.

Tra i vantaggi connessi alla sostituzione delle vecchie finestre è da evidenziare il risparmio in bolletta per il riscaldamento, grazie all’alto livello di isolamento termico di infissi moderni. Cosa che tra l’altro riduce notevolmente anche l’impatto sull’ambiente.

Nuovi infissi, quali scegliere?

La ristrutturazione della casa è l’occasione migliore per la sostituzione di infissi e finestre. Per farlo però dovete scegliere la tipologia e il materiale che meglio fa al caso vostro. L’acquisto di nuovi serramenti comporta spese importanti e scegliere il tipo da adottare in casa non può essere fatto in modo superficiale.

Foto di StockSnap da Pixabay

I serramenti sono realizzati diversi materiali, questi quelli più diffusi:

  • PVC;
  • alluminio;
  • legno.

Ogni tipologia di infisso ha caratteristiche specifiche e la scelta di un materiale piuttosto che un’altro incide sulla spesa finale.

Alluminio per la casa moderna.

Le finestre in alluminio, insieme a quelle in PVC sono quelli che richiedono una limitata manutenzione: basta pulirli con un panno umido e di tanto i tanto lubrificare le parti in movimento. Apprezzate per il loro aspetto moderno, le finestre in alluminio si presentano molto resistenti, grazie al materiale con cui sono realizzati, che non si deteriora nel tempo.

Però, come tutti i metalli l’alluminio ha il difetto di condurre facilmente il calore. Se fuori ci sono zero gradi e all’interno 20, sulla finestra si formerà la condensae di conseguenza la muffa. Questo accadeva con gli infissi in alluminio a “taglio freddo”! Tale svantaggio è stato superato negli infissi in alluminio a taglio termico dove, il materiale isolante inserito nel profilo dell’infisso, permette un elevato isolamento termico. Il costo però è più alto di un infisso in alluminio a taglio freddo, ma i soldi spesi in più si recuperano facilmente col risparmio in bolletta.

Foto di analogicus da Pixabay
Questo tipo d’infissi non si deteriorano nel tempo. L’alluminio essendo un materiale leggero è consigliato per la realizzazione di vetrate di grandi dimensioni!

Infissi e finestre in PVC.

Il PVC è un materiale plastico particolarmente adatto alla realizzazione di infissi e finestre molto performanti. Le finestre in PVC sono perfette per ottenere un isolamento elevato e buona coibenza dell’abitazione. Disponibili in vari modelli e colori le finestre realizzate con il PVC sono resistenti agli agenti atmosferici e il loro colore non si deteriora col tempo. Ciò nonostante l’esposizione prolungata al sole dei serramenti in PVC è da evitare, per cui se i serramenti saranno esposti sul lato sud della casa, è meglio scegliere altre soluzioni.

Spesso i manufatti in PVC sono stati messi sotto accusa, perché poco eco-compatibili e pericolosi perché in caso di incendio svilupperebbero una sostanza venefica, l’acido cloridrico. Tuttavia va detto che le moderne produzioni di infissi in PVC non solo non comportano alcun rischio per la salute dell’uomo, ma non creano alcun tipo di impatto sul Pianeta. Il PVC impiegato dalle migliore aziende produttrici di serramenti è riciclabile al 100% e contiene stabilizzanti eco-compatibili (niente piombo e ftalati).

Poiché non richiedono manutenzione e durano nel tempo, gli infissi in PVC sono la soluzione con il miglior rapporto qualità/prezzo. Tanto che oggi è una delle tipologie di infisso più diffusa.

Questa tipologia è consigliata per budgets di spesa contenuti.

Il legno per infissi e finestre eleganti.

Quando si tratta di completare un’abitazione dallo stile classico e raffinato la soluzione delle finestre in legno è sicuramente quella da prendere in considerazione. Un infisso tradizionale ed elegante di grande effetto ideale anche per ambienti rustici.

Foto di Jackie Ramirez da Pixabay

Storicamente il materiale più usato per gli infissi, il legno, offre un isolamento termico senza pari. La bellezza dell’infisso in legno è quella di poter scegliere fra i tanti realizzati con diverse essenze tra cui selezionare la sfumatura di colore che meglio si abbina al proprio arredamento.

La tecnica del legno lamellare (diverse lame di legno poste a strati e compattate tra loro) applicata ai serramenti garantisce indeformabilità e un perfetto isolamento termico ed acustico.

Le finestre in legno sono considerate un prodotto di lusso non solo per il loro costo ben più alto rispetto a quelli in altri materiali, ma anche per la manutenzione onerosa a cui devono essere sottoposti con discreta frequenza.

Il legno soffre l’esposizione prolungata al sole e alle intemperie, necessita pertanto di particolare manutenzione per durare a lungo.

Infissi e finestre in legno-alluminio.

L’alluminio risulta molto efficace, dal punto di vista tecnico, in combinazione con il legno. In particolare gli infissi in legno-alluminio, dei serramenti in legno a cui è applicato un rivestimento in alluminio all’esterno. Questo protegge il legno dal sole e dalle intemperie. In tale combinazione il risultato è un infisso con il pregio e l’ottimo isolamento termico e acustico del legno, è una longeva durabilità garantita dal rivestimento in alluminio. Una combinazione che limita i difetti di entrambi i materiali e massimizzandone invece i pregi.

Se di aspetto negativo si può parlare per questo tipo di infisso, riguarda il suo costo. La doppia lavorazione dei due materiali, inevitabilmente lo rende più costoso di qualunque altra produzione d’infissi.

Presta attenzione all’istallazione degli infissi.

Ognuno dei materiali che vi ho descritto presenta vantaggi e svantaggi. La loro scelta deve essere sottoposta ad un’attenta analisi che tenga conto delle vostre effettive necessità, ma particolare attenzione va posta anche alla posa dell’infisso. La migliore manodopera per posare un serramento di qualità su una parete con un cattivo isolamento, non è una soluzione auspicabile.

Tipi di infisso e opzioni possibili.

Oltre ai materiali con cui sono realizzati gli infissi, un altra importante discriminante è la loro tipologia. Quale sarà quella più adatta alle vostre esigenze pratiche? Vi servirà una finestra fissa per una parte poco accessibile della casa, oppure una con apertura a vasistas per la mansarda, o ancora una delle tante soluzioni ad apertura scorrevole per le ampie vetrate del salone. Logicamente il prezzo varia a seconda di quanto sia sofisticato il suo funzionamento.

Photo by Anne Dudek on Unsplash

Ma non è tutto qui, sono da tenere in debito conto anche alcune opzioni possibili, ad esempio il tipo di vetro che sceglierete per gli infissi e finestre di casa vostra:

  • vetrocamera con doppio o triplo vetro;
  • antinfortunistico;
  • antisfondamento o blindato.

Tieni presente che la soluzione del vetrocamera rispetto al semplice vetro singolo permette di aumentare l’efficienza di isolamento termico ed acustico fino al 25%.

Infissi e finestre – detrazione fiscale o ecobonus.

Per risparmiare sostituendo i vecchi infissi con dei nuovi, è possibile usufruire delle detrazioni fiscali introdotti dalla Legge di stabilità del 2019. Questi riguardano la sostituzione di infissi e finestre con quelli di efficientamento energetico adeguato. Informatevi prima dell’acquisto con il vostro fornitore.

DMCA.com Protection StatusTesto di proprietà dell'autore. Tutte le immagini presenti in questo post, se non diversamente specificato, provengono dai siti pixabay.com unsplash.comoppure si tratta di immagini prelevate da PinterestNel caso in cui la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, comunicatelo ed essi saranno immediatamente rimossi.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: