Scala interna, scegliere quella giusta.

Abitazioni su più piani e appartamenti con soppalco o mansarda, sono tutti casi in cui è necessario il collegamento verticale attraverso una scala interna. Quando si tratta di scegliere quella per la propria abitazione, non c’è dubbio che bisogna optare per una scala che meglio si adatta agli spazi e allo stile della casa. Piccola e a chiocciola, o grande e imponente, prefabbricata o in muratura, la scelta è vasta anche nei materiali e nelle finiture. Leggete qui alcuni consigli sulle scale interne.

scala interna
Photo by Cici Hung on Unsplash

Quella della scala interna è una scelta che deve essere ben ponderata. Questa deve permettere un comodo accesso ai diversi piani della casa, ma allo stesso tempo integrarsi con l’architettura e l’arredamento degli interni. La scala, oltre a svolgere la sua funzione, è un vero e proprio elemento di arredo e come tale bisogna pensarlo.

Tipologie di scale interne.

Prima di prendere in esame i diversi elementi per una scelta corretta della scala interna, è opportuna una distinzione delle differenti tipologie di scale esistenti. A seconda delle modalità di costruzione si distinguono le scale interne in due grandi categorie: le scale in muratura e quelle prefabbricate.

Scale interne in muratura.

Le scale in muratura si realizzano in opera con mattoni, cemento armato, o con lastre di pietra o altro materiale anche prefabbricato, incassate nella muratura. Di quest’ultima tipologia, la scala a sbalzo è molto usata in ambienti dallo stile più contemporaneo.

Scala prefabbricata autoportante.

La scala autoportante si regge da sola e non necessità di essere vincolata alla muratura dell’edificio. Si tratta di scale per interni prefabbricate che si realizzano anche su misura e che si assemblano in base allo spazio disponibile. Questa soluzione, soprattutto per la possibilità di sceglierne forme, materiali e dimensioni a proprio piacimento, è sicuramente la più interessante.

un calcestruzzo speciale che è capace di garantire solidità e alte prestazioni anche con carichi elevati.

Soluzioni ibride.

Le scale ibride sono quelle che si realizzano nelle ristrutturazioni dove esiste una parte di scala in muratura, ad esempio in cemento armato, che si vuole terminare per specifiche necessità funzionali in altri modi, ad esempio in acciaio.

Scala interna, i diversi modelli.

A seconda del loro sviluppo geometrico, sia in pianta che in altezza, le scale possono essere distinte in scale a chiocciola, scale elicoidali, ed a sviluppo verticale lineare. Quest’ultime possono essere a giorno o a sbalzo.

Scale a chiocciola

Quando gli spazi sono risicati ricorrere alle scale a chiocciola è l’unica via. Infatti, questo tipo di scale, sviluppandosi su se stesse, permettono una notevole riduzione degli ingombri rimanendo la soluzione migliore laddove necessita ottimizzare gli spazi della casa. La pianta di una scala interna a chiocciola è circolare, a sua volta divisa in quadranti che ripartiscono dei gradini di forma triangolare.

Il vantaggio principale di questi modelli è certamente il poco spazio occupato, ma non è una soluzione che va bene per tutte le situazioni.

Forma dei gradini e altezza delle alzate la rendono una scala più scomoda di altri modelli. Certamente non ideale per persone con ridotte capacità motorie.

Scala interna elicoidale.

Come suggerisce il nome, sono scale che hanno una forma ad elica. Per la particolare fluidità della loro forma, sono scale molto eleganti e dall’impatto formale capace di rendere dinamico l’ambiente dove vengono collocate.

Grazie all’assenza di un palo centrale sono scale più comode rispetto alle scale a chiocciola.

Scale a giorno ed a sbalzo.

Le scale a giorno sono perfette per collegare due o più livelli tra loro caratterizzando l’ambiente con il loro design. La scala diviene in questo caso ancor più una parte integrante dell’arredo di casa .

È un modello di scale particolarmente adatto in contesti dove lo spazio e molto ampio.

Quelle con i gradini a sbalzo, fissati direttamente alla parete permettono un ottima adattabilità architettonica ai diversi contesti che si presentano. Sono strutture di grande solidità e stabilità nonostante il loro design punti ad una sorta di “leggerezza estrema”. Sono le scale ideali in contesti molto moderni.

Scala interna, scopo, funzionalità e sicurezza.

Le scale da interno, di qualsiasi forma, dimensione e materiale che siano, devono comunque rispettare dei parametri progettuali e delle precise indicazioni di legge che ne garantiscano l’uso in sicurezza. Non devono esserci problemi di pendenza o provocati da altezze errate.

La normativa vigente fissa ad una misura non inferiore a 80 cm la larghezza della rampa di una scala interna. Nel caso di una scala a chiocciola, è necessario che il suo diametro non sia inferiore a 110 cm.

Seguendo le prescrizioni normative, l’inclinazione della rampa di una scala interna deve essere compresa fra i 30 e i 60 gradi.

Per la sicurezza, le scale interne devono poter reggere un peso di 400 kg per mq ed il corrimano deve essere posto a 90 cm dai gradini.

Autorizzazioni necessarie.

Quando si effettuano delle modifiche nel proprio appartamento, informarsi sul tipo di autorizzazioni necessarie è un obbligo.

Per quanto concerne l’inserimento di una scala che presuppone la demolizione di una parte del solaio o una modifica strutturale richiede come abilitazione la SCIA (Segnalazione Certificata Inizio Attività). Quando l’intervento riguarda immobili sui quali insistono vincoli architettonici o storici può essere necessario un Permesso di Costruire.

Solo quando l’intervento non implica modifiche strutturali, ad esempio nel caso della sostituzione di una scala esistente, può bastare una CILA (Comunicazione Inizio Lavori Asseverata).

Scegliere la scala interna, elementi estetici da valutare.

La scala deve rispondere certamente a criteri di massima funzionalità e sicurezza, essere comoda e sicura da usare, ma deve anche proporsi come complemento d’arredo. Questo è possibile grazie, non solo alle infinite configurazioni di geometrie, ma anche di materiali e colori disponibili.

Le possibilità sono tante, ma voi dovrete sempre valutare queste opzioni non solo in relazione allo spazio a disposizione, ma anche coerentemente allo stile di tutta l’abitazione.

Certamente non va sottovalutata la luminosità degli ambienti. Se la scala, ad esempio è inglobata tra dei muri, sarà meglio scegliere delle finiture dai colori chiari che renderanno di certo lo spazio più accogliente.

DMCA.com Protection StatusTesto di proprietà dell'autore. Tutte le immagini presenti in questo post, se non diversamente specificato, provengono dai siti pixabay.com unsplash.comoppure si tratta di immagini prelevate da PinterestNel caso in cui la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, comunicatelo ed essi saranno immediatamente rimossi.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: