L’arredamento nel Medioevo – periodo Bizantino e Romanico.

Arredamento-medioevo

Nel Medioevo le invasioni barbariche furono la causa di un generale peggioramento della qualità della vita e del conseguente decadimento delle arti in tutta l’Europa. Solo dopo l’epoca dei regni babarici, intorno alla metà del XII secolo, si assistette al rifiorire delle attività commerciali e ad una stabilizzazione socio-economica. In Italia, l’istituzione dei Comuni e delle Signorie posero le basi per la nascita di una nuova classe borghese.

L’arredamento nella Grecia e Roma antica.

Affresco-della-Tomba-del-Tuffatore-Paestum-con-scena-di-banchetto.-e1484499985637

Il modo di vivere nei secoli passati esigeva mobili leggeri e funzionali, facilmente trasportabili e in qualche caso addirittura richiudibili. L’arredamento nella Grecia e Roma antica non sfuggiva a questa regola. Come testimoniato dai ritrovamenti archeologici e dalle descrizioni di Omero, gli antichi Greci preferivano arredi dalle linee funzionali poco elaborati nella decorazione. Al contrario pareti e soffitti, soprattutto … Continua a leggere …

Dal cassone al cassettone.

dal-cassone-al-cassettone

Il cassone può essere definito il primo tipo di mobile conosciuto. La sua storia è di particolare interesse perché rappresentativa dell’evoluzione dell’abitare e della condizione socio-economica dell’uomo. Questo mobile essenziale, già in uso nelle antichissime civiltà Mesopotamiche ed Egizie, deve la sua popolarità al suo valore di oggetto poli-funzionale e alla sua facilità di trasporto. È … Continua a leggere …

Storia dell’Arredamento – le origini.

La storia dell’arredamento coincide con quella dell’abitare che l’uomo ha scritto costruendo le architetture delle città. Nell’abitare le proprie dimore egli si è circondato di utensili, suppellettili e mobili. Prodotti della creatività dalle finalità pratiche la cui costruzione riflette le conoscenze scientifiche e tecnologiche del tempo e caratterizzati esteticamente a seconda delle civiltà a cui sono appartenuti.