togliere-le-macchie-dai-top-di-marmo

Togliere le macchie dai top di marmo.

togliere-le-macchie-dai-top-di-marmo

piani di lavoro della cucina in marmo o pietra naturale, sono tra i più pregiati, solidi e durevoli, ma risentono dell’azione del tempo che ne modifica l’ aspetto.

Per mantenerli puliti basta pulirli regolarmente, tuttavia sono soggetti a graffi e a macchie difficili da togliere.

In cucina sono inevitabili le cadute accidentali di sostanze alimentari come olio, caffè, che sui top in marmo lasciano antiestetici aloni difficili da rimuovere. Se non sapete come togliere queste macchie ostinate dai top di marmo, continuate a leggere questo articolo, scoprirete come eliminare le macchie di caffè, o quelle provocate da altre sostanze alimentari coloranti, ma anche come eliminare quelle di unto.

Pulizia Ordinaria.

togliere-le-macchie-dai-top-di-marmoNei piani in marmo le macchie degli alimenti vanno tolte immediatamente, in particolare vino rosso, olio, aceto, caffè, frutta e ortaggi possono provocare aloni difficili da pulire. Il granito in particolare teme le sostanze coloranti contenute nella coca cola nel caffè, nella carne cruda, nelle carote, nella barbabietola e negli spinaci.

Per la pulizia quotidiana dei marmi usate acqua tiepida con dentro disciolto un pezzo di sapone di Marsiglia. Se lo sporco è ostinato unite alla soluzione di sapone un po’ di bicarbonato. Risciacquate il tutto con un panno umido.

Per la pulizia e l’igiene quotidiana dei graniti potete utilizzare alcol denaturato diluito con acqua ( 50% – 50%) e un panno in microfibra. Per le macchie più ostinate l’alcol denaturato non va diluito.

In alternativa potete provare un prodotto specifico per l’igiene quotidiana dei graniti ad azione lucidante.


Eliminare le macchie di sostanze coloranti.

togliere-le-macchie-dai-top-di-marmoMarmi e pietre sono materiali visivamente molto eleganti ma essendo molto porosi essi temono tutti i tipi di macchie. Eliminare eventuali traccie di caffè, ad esempio provocate da alcune tazzine lasciate incautamente sul piano della cucina per tutta la notte è notoriamente difficile.

Il metodo di seguito spiegato prevede l’impiego di acqua ossigenata 35% e funziona anche con le macchie provocate da succhi di frutta o vegetali in genere, vino, pomodoro, tè e persino inchiostro, ma è totalmente inefficace su macchie acide come quelle di limone o aceto e sulle macchie di unto.

Vi raccomando di leggere con attenzione le spiegazioni e le precauzioni da adottare per togliere le macchie dai top in marmo causate da sostanze coloranti.

FATE ATTENZIONE! L’acqua ossigenata 130 volumi impiegata in questo metodo è fortemente ustionante, quindi dovrete munirvi di guanti e occhiali protettivi idonei per questo uso. Evitate il contatto con i metalli perché l’acqua ossigenata ha un effetto corrosivo su di essi.

Per meglio comprendere il procedimento descritto qui a fianco vi consiglio di prendere visione dei due video test qui in basso.

Procedimento.

  • Prima di tutto lavate la superficie di marmo da trattare con acqua e detergente neutro, quindi lasciate asciugare.
  • Osservando le precauzioni di sicurezza, versate sulla macchia abbondante acqua ossigenata 130 volumi e attendete fino a quando non si sia asciugata completamente. Fate attenzione non toccate la superficie trattata senza guanti prima della sua completa asciugatura.
  • L’acqua ossigenata non intacca la lucidatura e la brillantezza del marmo e non libera vapori tossici ma ossigeno, questa essiccandosi non lascia alcun residuo. Eventuali aloni residui sono causati dalle sostanze acide contenuti negli agenti macchianti che hanno corroso la superficie del marmo. Questi possono essere eliminati impiegando un kit rinnova marmi come detto più avanti.

Video Test 1

Video Test 2


Rimuovere le macchie di ruggine.

Per rimuovere in modo efficace le macchie di ruggine bisognerebbe ricorrere a procedimenti che adoperano i marmisti utilizzando prodotti speciali. Si tratta però di procedure poco pratiche da replicare in casa, tuttavia alcuni prodotti già pronti all’uso pare funzionino egregiamente senza opacizzare o intaccare le delicate superfici di marmi e pietre. Questi alcuni prodotti simili tra loro facili da usare: Mellerud; Bellinzoni – RUST REMOVERFila NO RUST. Per una perfetta riuscita non è escluso che si dovrà ripetere il trattamento più volte.

Un trattamento consigliato solo su macchie di ruggine estese o particolarmente ostinate è quello fornito in kit da BMC. Più complesso da mettere in atto e molto simile a quello impiegato dai marmisti, quindi più professionale.


 

Rimozione delle “macchie grasse”.

togliere-le-macchie-dai-top-di-marmo Fate attenzione alle sostanze oleose, queste se penetrano in profondità nel marmo sono difficilissime da rimuovere, mentre nei piani in granito le macchie di sostanze oleose vengono fisiologicamente assorbite nel tempo e tendono a scomparire.

La prevenzione in questi casi è la prima soluzione da adottare. Vi consiglio di coprire con dei panni il piano intorno ai fuochi se dovete ad esempio fare delle fritture, per evitare che schizzi di olio possano danneggiare il piano.

Come già detto l’acqua ossigenata non funziona nel caso di macchie provocate da sostanze grasse e cioè olii, saponi, creme, che sono più difficili da rimuovere.

Per togliere le macchie dai top di marmo causate da sostanze grasse si possono usare prodotti specifici, eccone alcuni particolarmente efficaci:

  • Fila Nospot è un prodotto che va spruzzato sulla macchia e lasciato asciugare fino a quando non si forma una sottile polvere bianca che va poi rimossa.
  • Un prodotto veramente ottimo è il Detergente per macchie d’olio dell’azienda tedesca Mellerud. Questo è adatto per l’eliminazione di olii vegetali e minerali, lubrificanti per motori, gasolio dalle superfici in pietra naturale e sintetica, cemento, e ceramica, quindi ideale anche per i pavimenti oltre che per i top cucina.

In alternativa a questi prodotti già pronti potete provare questo metodo usato in marmeria e che vi descrivo di seguito.

Attenzione! La trielina è infiammabile e i suoi vapori sono nocivi, quindi operare lontano da fiamme e in locali ben ventilati. Se la macchia è di olio alimentare si può usare una soluzione di ammoniaca al posto della trielina.

Troppo complicato? Prova ad applicare la pasta mangia macchia di Bellinzoni per ottenere risultati rapidamente.

  • Versate su una superficie doppia rispetto alla macchia, uno strato spesso almeno un centimetro di polvere di gesso scagliola, meglio sarebbe della polvere di sepiolite ma è difficile da reperire in commercio.
  • Bagnare il materiale assorbente con un solvente come la trielina in modo che assuma la consistenza di una pasta e lasciate evaporare lentamente. A volte, quando la macchia è penetrata in profondità oppure quando la temperatura ambiente è alta, come in estate, è necessario rallentare l’evaporazione della trielina, coprendo il tutto con della carta-alluminio da cucina sigillando i bordi con nastro adesivo o coprendo la pasta formata con un bicchiere o un contenitore di adeguate dimensioni.
  • Lasciate agire e quando la pasta formatasi diviene secca rimuovetela. Ripetete l’applicazione se rimangono ancora tracce della macchia.

Macchie dovute a sostanze acide.

Il marmo, essendo costituito principalmente da carbonato di calcio, è poco resistente alle sostanze acide contenute in alcuni alimenti come l’aceto e il limone, queste se assorbite opacizzano il piano di lavoro.

Se sul piano dovesse cadere una sostanza acida, potete provare a porvi rimedio nell’immediato versandovi sopra del bicarbonato di sodio per neutralizzarla.

Il risultato non è certo, ma provare non fa male, anche se piuttosto sarebbe opportuno, per non ritrovarsi con il piano opacizzato dopo poco tempo, trattarlo con dei prodotti impermeabilizzanti, ma attenzione il trattamento va ripetuto periodicamente almeno due volte l’anno, perché anche i migliori trattamenti dopo qualche mese perdono efficacia. Consigliata una manutenzione periodica con prodotti idonei a rinnovare l’efficacia dell’impermeabilizzazione.

Un buon prodotto per rendere idrorepellente e allo stesso tempo traspirante i top in pietra naturale è HYDROREP ECO prodotto da Fila, un idrorepellente ad effetto naturale che impregna il materiale in profondità, conservandone la traspirabilità. Consigliatissimo!

 


Ripristinare l’aspetto di un piano corroso da sostanze acide.

corrosioni-03Come detto le sostanze acide, come aceto, succo di limone ed anche quello di pomodoro, sono i nemici giurati dei piani in marmo o pietra, soprattutto in cucina, dove queste sostanze sono impiegate. Col tempo le macchie provocate da sostanze acide deturpano l’aspetto del piano in marmo ricoprendolo di aloni biancastri dall’aspetto ruvido. Questo tipo di macchie non solo non si riescono ad eliminare coi normali detergenti ma talvolta l’uso di prodotti sbagliati ne peggiora l’aspetto.

Si tratta di rifare la lucidatura dei piani in marmo impiegando un kit di lucidatura facile da usare per ottenere risultati eccellenti come potete vedere nel video qui in basso.

Fermo restando che la migliore soluzione è la prevenzione, ovvero evitare di appoggiare alimenti acidi direttamente sul piano in marmo, tutta via un modo per togliere le macchie dai top in marmo causate da queste sostanze, così come graffi superficiali, urti di stoviglie,corrosioni e incrostazioni di calcare, esiste!

Se volete rinnovare l’aspetto e la lucidatura del piano della vostra cucina senza ricorrere a costosissimi interventi di maestranze qualificate potrete utilizzare  un kit come questo facile da usare anche per mani non esperte, con il quale si riescono ad eliminare graffi ed opacità, basta solo un po’ di pazienza e olio di gomito.

 

Se vi piace Questioni di Arredamento, iscrivetevi alla nostra newsletter per essere aggiornati sulle pubblicazioni future.

Riceverete una sola email al mese e potrete disattivare l'abbonamento quando vorrete.

Oppure seguiteci su ... 

Un commento su “Togliere le macchie dai top di marmo.

Domande riguardo questo argomento? Formulate la vostra domanda nei commenti, risponderò al vostro quesito in brevissimo tempo.

Protected by Copyscape
Tutte le immagini di questo articolo, se non diversamente specificato, sono tratte da Pinterest.