Trasloco Fai da Te, è veramente conveniente?

Trasloco Fai da Te, è veramente conveniente?
5 (100%) 1 vote

Siete in procinto di cambiar casa e state valutando una soluzione di trasloco fai da te?

Valutate attentamente la convenienza di tale operazione, la soluzione fai da te non sempre è la più adatta e la più conveniente.

 

Benché in alcuni casi il trasloco fai da te consenta un buon risparmio economico, non sono pochi i casi in cui è meglio farsi aiutare da ditte specializzate. Il mio consiglio è quello di valutare bene il vostro fabbisogno e di cercare dei professionisti del settore capaci di offrire soluzioni flessibili che permettano comunque una forma di risparmio.

Quando è meglio rinunciare al trasloco fai da te.

Nei casi in cui il trasloco riguarda oggetti e arredi contenuti in un appartamento di 80 o più metri quadrati, oppure, laddove la distanza tra i due appartamenti, oggetto del trasloco, è notevole, certamente viene meno la convenienza del trasloco fai da te.

Nei grandi centri urbani, il trasloco fai da te può diventare un esperienza davvero frustrante.

Prendiamo ad esempio la città di Roma, la più grande delle città italiane: a causa della grandissima estensione territoriale, le distanze del trasloco possono essere così grandi che il semplice noleggio di un mezzo, con il quale fare ripetuti viaggi da una casa all’altra, diventa una soluzione economicamente sconveniente.

Poter effettuare traslochi a Roma in totale relax, senza stress e senza fatica è possibile, in molti casi, solo affidandosi ad aziende specializzate in traslochi e trasporti che offrono tantissimi servizi, alla portata di tutte le tasche e per tutte le esigenze.

Il trasloco fai da te comporta dei rischi.

Smontare, movimentare, trasportare e rimontare dei mobili richiede una particolare perizia in possesso solamente di chi è del mestiere. Se non siete esperti è meglio rinunciare al trasloco in proprio di mobili e oggetti pesanti.

Oltre alle difficoltà relative allo smontaggio e rimontaggio dei mobili, potreste provocare danni durante la loro movimentazione.

Danni che possono verificarsi sia al vostro arredamento che alla vostra persona. Infatti il rischio d’infortunio in un trasloco fai da te è molto alto. In oltre non si può trascurare il fatto che  si possono provocare eventuali danni a terzi durante la movimentazione di pezzi ingombranti e pesanti.

 

Trasloco fai da te, quando conviene davvero.

Il trasloco è in molti casi un’esperienza traumatica che può causare stress a chi si appresta a cambiar casa, figuriamoci cosa potrebbe essere per chi volesse occuparsi di tutto, noleggiando semplicemente un furgone.

Tuttavia è vero che il trasloco fai da te può consentire un bel risparmio, ma va precisato che questo è conveniente solo in questi casi:

  • se dovete traslocare da un piccolo appartamento, come un monolocale;
  • se la distanza tra i due appartamenti non è eccessiva e comunque tale da non dover affrontare ripetuti viaggi con il furgone;
  • se il materiale da trasportare non è eccessivamente pesante o ingombrante;
  • se non avete molte cose da portare con voi, ad esempio non dovete trasportare mobili.

Diversamente dalle situazioni sopra indicate il trasloco fai da te non è mai raccomandabile.

 

Trasloco fai da te, cosa occorre.

Per organizzare un trasloco in proprio vi occorreranno, oltre alla vostra energia, pazienza e capacità organizzativa, questi elementi:

  • un furgone a noleggio e il carburante necessario;
  • degli amici volenterosi disposti ad aiutarvi;
  • scatole di cartone che potete trovare gratis tra i rifiuti dei supermercati;
  • carta di vecchi giornali, anche questi non si comprano;
  • alcune cose dovete comprarle, come qualche rotolo di pluriball per gli oggetti fragili, del nastro adesivo e un pennarello .

Vista così non sembra difficile e pare anche abbastanza conveniente economicamente, ma, come già detto,  non sempre si tratta di operazioni risparmiose.

Un’alternativa per un risparmiare.

Imballaggio degli oggetti in proprio.

Per risparmiare nel servizio traslochi, potreste occuparvi personalmente dell’imballaggio dei vostri effetti personali. Se avete capacità di gestione e organizzazione, è questa senz’altro una buona strada verso il risparmio. Questi pochi suggerimenti vi torneranno utili per preparare le vostre scatole:

  • Liberatevi di tutto quello di cui non avrete più bisogno, regalate abiti che non indossate più, libri che non leggerete mai e tutto quello che d’inutile avete accumulato negli anni. Il trasloco può essere l’occasione giusta per praticare un radicale decluttering.
  • Procuratevi degli scatoloni e dei vecchi giornali per l’imballaggio. Gli scatoloni se non volete acquistarli li recuperate al supermercato dove vengono accantonati per essere buttati.
  • Per proteggere oggetti particolarmente fragili, acquistate dell’imballaggio puliriball e diversi rotoli di nastro adesivo.
  • Etichettate gli scatoloni con la lista degli oggetti contenuti ed indicandovi sopra la stanza dove va riposto il contenuto della scatola una volta aperta. Può sembrare questa una cosa noiosa, ma vi sarà molto utile quando sarete nella nuova casa .
  • Non rendete gli scatoloni troppo pesanti, non superate mai i 20 kg a collo.

 

 

 

Conclusioni.

 

L’aiuto di qualche amico è utile solo se dovete spostare pochi mobili, leggeri e non ingombranti e che possono essere trasportati con un furgone preso a noleggio.

Il trasloco fai da te rimane conveniente solo se il tragitto da compiere è breve e se gli oggetti da trasportare sono pochi.

Se si tratta di traslocare i mobili di casa è meglio affidarsi ad una ditta di traslochi alla quale può essere richiesto il servizio più adatto alle vostre necessità.

Tutte le immagini di questo articolo, se non diversamente specificato, sono tratte da Pinterest.

Usate i commenti per i vostri dubbi e le vostre domande riguardo questo articolo.

Non dimenticate di condividerlo con i vostri amici.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.