uso-corretto-della-lavastoviglie-012

Uso corretto della lavastoviglie.

Pile of dirty dishes in the metal sink

Uno dei motivi della resistenza all’impiego della lavastoviglie deriva dalle esperienze negative, di alcuni consumatori, avute in precedenza con lavaggi dai risultati non proprio esaltanti.

Frequenti sono i casi di chi finisce ugualmente per lavare a mano piatti e bicchieri a causa di aloni rimasti o peggio di tracce di sporco non completamente eliminati dopo il lavaggio. Qualcuno li risciacqua prima di metterli in lavastoviglie perché “altrimenti non escono puliti”. Queste delusioni sono dovute per lo più ad una mancanza d’informazioni sull’uso corretto della lavastoviglie.

Prima di desistere leggete questi utili consigli e ricordate:

una lavastoviglie usata in modo corretto dura più a lungo e consuma meno.

uso-corretto-della-lavastoviglie-015UNO È sempre meglio dedicare tempo alla lettura del libretto delle istruzioni della lavastoviglie.

Comprendere il funzionamento dell’apparecchio ed essere in grado di capire il programma di lavaggio migliore da usare a seconda del tipo di stoviglie e della loro condizione di sporco è fondamentale. Vi ricordo che nella maggior parte dei casi i cicli con temperature che non superano i 55°C sono validi per ottenere un lavaggio perfetto, mentre i programmi a 65°C sono utili solo nei casi di sporco ostinato.

uso-corretto-della-lavastoviglie-016

DUE Rimuovere i residui di cibo dai piatti e incrostazioni dalle pentole è buona prassi per evitare di intasare il filtro.

Per fare questo non dovete usare detersivi o sciacquarli in acqua corrente, basta semplicemente rimuovere il grosso con una posata o con un tovagliolo di carta. Ricordatevi che “lavare” una stoviglia prima del processo in lavastoviglie, oltre a essere un inutile spreco, significa esporla all’azione del detersivo di lavaggio che in assenza di sporco da rimuovere, a lungo andare danneggia le superfici più delicate come vetro o acciaio e dando loro un pessimo aspetto.

uso-corretto-della-lavastoviglie-008

TRE Caricate le stoviglie seguendo le istruzioni del fabbricante.

Per ottimizzare le prestazioni di lavaggio avete cura di posizionare correttamente i piatti, le posate e i bicchieri nei cestelli in modo da evitare di bloccare i giranti di lavaggio. Tenete conto che: oggetti di grandi dimensioni e più sporchi vanno sistemati sul cestello inferiore, mentre tazze, bicchieri e gli oggetti meno sporchi, vanno posti nel cestello superiore mettendoli capovolti altrimenti si riempirebbero d’acqua sporca; posate ammucchiate una sull’altra, come i piatti poggiati l’uno sull’altro, non si lavano bene così, quindi posizionateli con la parte più sporca rivolta verso il getto dell’acqua; mescolare oggetti in argento ed in acciaio potrebbe provocare corrosione o macchie di ruggine.

uso-corretto-della-lavastoviglie-002QUATTRO Per un uso corretto della lavastoviglie è indispensabile impiegare un buon detersivo e rispettare le dosi consigliate dalla casa produttrice.

Ciò è indispensabile per rimuovere efficacemente l’unto e le incrostazioni, oltre a svolgere azione deodorante. Senza un buon detersivo anche la migliore lavastoviglie non darà un risultato eccellente.

Tenete presente che usare lavaggi a temperatura più alta oltre ad essere anti-economico e anti-ecologico è perfettamente inutile. Indipendentemente dal tipo di detersivo che usate (liquido, polvere o pastiglie) questo deve possedere la giusta combinazione di forza pulente, brillantezza e igiene.

uso-corretto-della-lavastoviglie-009CINQUE Non lasciate la lavastoviglie inutilizzata per settimane, l’uso costante e la sua manutenzione periodica garantiscono una vita più lunga.

Raccomandata è la pulizia della lavastoviglie, almeno una volta ogni 30 – 40 giorni. Per farlo potete impiegare prodotti specifici che generalmente si impiegano a lavastoviglie vuota e con un lavaggio ad alta temperatura, o dei rimedi fai da te, come ad esempio, una soluzione di acqua ed aceto per pulire le guarnizioni in plastica dove si accumula lo sporco oppure l’impiego d’acqua calda per liberare i fori del filtro da piccoli pezzi di residui che possono compromettere i risultati della lavastoviglie. Controllate e pulite regolarmente filtri e scarichi.

Ricordate a fine ciclo di lavaggio di lasciare aperto lo sportello per evitare la formazione di cattivi odori e agevolare l’asciugatura delle stoviglie appena lavate.

Tuttavia può accadere che si abbia la necessità di utilizzare la lavastoviglie per periodi di tempo limitati, ad esempio è il caso di una lavastoviglie di una casa per vacanze che può essere lasciata inoperosa per un lungo periodo. In questi casi vi consiglio:

  1. Eseguire un ciclo di lavaggio senza carico (quello normale va benissimo) usando un bicchiere di aceto al posto del detergente.
  2. Staccate la spina dalla presa elettrica, oppure se l’impianto è provvisto di un interruttore bipolare (che stacchi entrambi i poli della presa) mettetelo su off .
  3. Chiudete anche il rubinetto che eroga l’acqua alla lavastoviglie.
  4. Lasciate la porta dell’apparecchio leggermente aperta durante il periodo di inutilizzo. In questo modo le guarnizioni dureranno più a lungo e si eviterà che vi si formi sopra della muffa, oltre i possibili cattivi odori all’interno dell’apparecchio.
  5. Per utilizzare la lavastoviglie dopo un periodo lungo è meglio fare un paio di lavaggi a vuoto mettendo al posto del detergente un bicchiere di aceto.

Che detersivo impiegare?

Finish Quantum Tabs Lemon / 60pcs.Il detersivo in pastiglie è quello più usato per ragioni di praticità, questo contiene in unica porzione la quantità di sale e brillantante necessaria ad ogni lavaggio. Le pastiglie sono studiate appositamente dosate per un ciclo di lavaggio corretto quindi non vanno mai divise.

Qualche volta capita che la pastiglia non si sciolga del tutto lasciando residui sul fondo della vasca e sulle stoviglie, indice tra l’altro di un’azione di lavaggio inefficiente. Vi consiglio di risolvere il problema mettendo la pastiglia dentro il cestello delle posate, anziché nell’apposito contenitore.

Uso di detersivi “particolari”.

Amuchina Pastiglie per lavastoviglie25 PASTIGLIE LAVASTOVIGLIE ECO IGIENIZZANTI ANTICALCARE BRILLANTANTI SALVAVETRO VEGAN OKRaccomandato è l’impiego di detergenti ecologici nelle lavastoviglie con il programma di lavaggio ECO. Se volete potete impiegare soluzioni ecologiche auto-prodotte come la ricetta che trovate su questa pagina per realizzare del detergente fatto in casa.

Altrettanto raccomandati sono i detersivi ad altissima garanzia d’igiene dedicati al lavaggio di stoviglie il cui uso è destinate ai bambini piccolissimi.

Adesso che conoscete l’uso corretto della lavastoviglie volete una mano a scegliere la vostra?

 

Se vi piace Questioni di Arredamento, iscrivetevi alla nostra newsletter per essere aggiornati sulle pubblicazioni future.

Riceverete una sola email al mese e potrete disattivare l'abbonamento quando vorrete.

Oppure seguiteci su ... 

Domande riguardo questo argomento? Formulate la vostra domanda nei commenti, risponderò al vostro quesito in brevissimo tempo.

Protected by Copyscape
Tutte le immagini di questo articolo, se non diversamente specificato, sono tratte da Pinterest.