Zanzariera fai da te, quale scegliere.

Zanzariera fai da te, quale scegliere.
4.5 (90%) 2 votes

La zanzariera è un accessorio indispensabile per difendersi da insetti molesti e dalle zanzare, soprattutto nella stagione estiva.

Di zanzariere ne esistono di tanti tipi, il loro prezzo varia a seconda dei materiali, dei meccanismi impiegati e dal tipo di installazione. Alcune di esse sono vendute in pratici kit per installazioni fai da te. Sono quelle delle quali ci occupiamo in questo articolo.

Scegliere il tipo di zanzariera fai da te.

La scelta della zanzariera fai da te deve tener conto della tipologia di infisso che si vuole proteggere, cioè se si tratta di una finestra o di una porta ed in quest’ultimo caso, considerare la frequenza di traffico a cui è sottoposta.

Prima di comprare il kit di zanzariera fai da te, è bene conoscere le loro caratteristiche di modo da scegliere il modello che si adatta meglio alle nostre esigenze. Queste le tipologie prese in esame per voi.

Zanzariera per tapparella.

La zanzariera per tapparella, è una tra le soluzioni più semplici da adottare ed è ovviamente indicata per essere montata sugli infissi che prevedono la tapparella. Di costo contenuto di zanzariera per tapparella ne esistono sostanzialmente di due tipi: una plissettata ed una estensibile.

Zanzariera plissettata per tapparelle.

In questo tipo di zanzariera la rete, plissettata, scompare dentro un contenitore ancorato all’ultima fascia della tapparella. Il contenitore ha la forma delle fasce della tapparella, per cui la zanzariera si integra perfettamente con l’infisso.

Per installare la zanzariera plissettata, basta prendere la misura della larghezza del vano e tagliare la parte eccedente del profilo che ospita la rete, quindi con le staffe in dotazione nel kit, bisogna ancorare il profilo all’ultima stecca della tapparella.

La zanzariera plissettata può essere azionata con la tapparella alzata anche parzialmente.

 

Zanzariera estensibile per tapparella.

Anche la zanzariera estensibile è appositamente pensata per l’installazione su infissi con tapparella. La zanzariera è infatti formata da un pannello allungabile entro certi limiti, da sistemare tra le guide della tapparella.

Abbassando l’avvolgibile la tapparella blocca la zanzariera con il suo peso.

Zanzariera avvolgibile (a Rullo).

La zanzariera avvolgibile è la tipologia più utilizzata per le finestre. Essa è dotata di un sistema di avvolgimento a molla, che può essere di tipo orizzontale, o verticale, e di due guide laterali che permettono alla zanzariera di scorrere. Questa viene abbassata manualmente per mezzo di un cordoncino e poi fermata alla base con un sistema ad incastro.

Ideale per proteggere finestre di dimensioni medie, la zanzariera a rullo con movimento verticale, si apprezza per la sua struttura dal design minimale che bene si integra con quella dell’infisso. Questo sistema, con la rete a scomparsa su un rullo avvolgibile entro un cassonetto, permette di utilizzare la zanzariera solo quando occorre.

Le zanzariere ad avvolgimento orizzontale sono invece più adatte a porte-finestre. L’apertura laterale facilita il passaggio tra interno ed esterno.

Le zanzariere a rullo, disponibili in diverse misure, sono facili da montare e da adattare a qualsiasi tipologia di porta o finestra. Il Kit fai da te prevede un cassonetto contenente la rete che, nel caso del modello verticale, va montato nella parte alta del vano dell’infisso, oltre le due guide in cui scorre la rete, che vanno posizionate lateralmente.

Per il montaggio, una volta rilevata l’altezza e la larghezza del vano, occorre tagliare la parte in eccesso delle guide laterali e del cassonetto che contiene rete. Applicati i tappi alle due estremità del cassonetto va posizionato nel vano, così come le guide laterali.

Zanzariera a pannello fisso.

La zanzariera a pannello fisso è un modello semplice ideale per proteggere finestre piccole, dalla forma particolare o abbaini che non vengono aperti spesso.

Zanzariera a battente.

Ideale per porte-finestre che vengono attraversate frequentemente, la zanzariera a battente è in pratica come se fosse una doppia porta. Può essere realizzata su misura, ad una o più ante.

Esistono modelli provvisti di chiusura magnetica, di molla di richiamo o di aggancio meccanico. In altri ancora è possibile disporre di una “gattaiola” per consentire, a zanzariera chiusa, il passaggio di animali domestici.

Zanzariera magnetica.

Sono tra le più economiche e più pratiche in assoluto. Le zanzariere magnetiche hanno una caratteristica peculiare: sono dotate di un’apertura centrale con un pratico sistema di apertura e chiusura a calamite.

Facilmente reperibili in varie misure, non hanno telaio rigido e si fissano direttamente alla finestra attraverso delle fasce in velcro da fissare lungo gli stipiti della finestra. L’unica accortezza da avere per l’installazione è quella di eseguire una pulizia della cornice accurata servendosi di un detergente sgrassante.

Uno dei prodotti più apprezzati su Amazon è questa zanzariera di Apalus disponibile in varie dimensioni e perfetta per adattarla a qualsiasi infisso.

  • Le rifiniture sono curate nel dettaglio. Tutte le parti sono cucite tra loro e non sigillate a caldo.
  • La trama della tela è molto fitta e la sua qualità è ideale per frequenti lavaggi in lavatrice.
  • Il meccanismo di chiusura magnetica automatica è di tipo avanzato: si ricompone da solo dopo il passaggio grazie a ben 32 magneti sulla linea di chiusura.

Questa soluzione risulta essere particolarmente pratica per bambini piccoli o animali domestici, che possono entrare e uscire in completa libertà.

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Tutte le immagini di questo articolo, se non diversamente specificato, sono tratte da Pinterest.