Ad oggi, ci sono davvero tantissimi modi per proteggere la casa furti e malintenzionati, in questo articolo andremo a vedere i metodi più utilizzati e spiegheremo quali sono i vantaggi e gli svantaggi di ognuno di essi. Lo scopo è quello di offrirti una panoramica completa su tutte le tipologie di sicurezza.

Sicurezza passiva e sicurezza attiva: di cosa si tratta.

Sebbene a causa della pandemia e del conseguente lockdown, siamo rimasti chiusi nelle nostre case, i furti in appartamento sono scesi, ma non spariti del tutto. Tale situazione è possibile riscontrarla in questo articolo scritto dall’ ANCDV (Associazione Nazionale Controllo di Vicinato) bassato sul Dossier del Viminale 2020 sull’evolversi della criminalità.

Ragion per cui i sistemi di sicurezza andrebbero installati nelle proprie case per proteggerle da furti e malintenzionati e così vivere in pace e serenità.

Ma quali sono questi sistemi di sicurezza?

I sistemi di sicurezza si dividono principalmente in due categorie: sicurezza passiva e sicurezza attiva. La prima è costituita da barriere fisiche antintrusione volte a creare un ostacolo per chiunque voglia introdursi nell’abitazione. In questa categoria troviamo le inferriate di sicurezza o grate di sicurezza, formate da sbarre in ferro o in acciaio, che installate a porte e finestre, garantiscono una sicurezza di altissimo livello.

La sicurezza attiva è realizzata con sistemi di allarme, controllo e sorveglianza elettronici, come allarmi antifurto e sistemi di videosorveglianza. Sono questi dei sistemi tecnologicamente avanzati che hanno una funzione “preventiva”.

Solitamente sono dotati di telecamere con collegamenti ad internet che ti consentono di collegarli al tuo telefono in modo da poter tenere sotto controllo, in qualsiasi momento, la tua casa.

Vediamo più nel dettaglio entrambe le tipologie.

La sicurezza passiva, contro furti e malintenzionati.

La sicurezza passiva, come detto in precedenza, è costituita principalmente da grate di sicurezza, ma anche porte, infissi e persiane blindate.

Le inferriate di sicurezza sono senz’altro degli strumenti più efficaci contro furti e malintenzionati, poiché costituiscono una vera e propria barriera meccanica e fisica per evitare che degli intrusi entrino in casa.

È un metodo davvero sicuro per proteggere la casa che, grazie alle diverse classi di sicurezza (dalla 1 alla 6) e alle rigide prove antiscasso cui sono sottoposte, garantisce tutta la sicurezza di cui si necessita.

La grande varietà di modelli in commercio permette l’adattabilità della grata in tantissimi contesti diversi. Oggi, molto richiesti sul mercato sono i modelli di grate a scomparsa. Questi, a differenza di quelli classici che rimangono fissi sulla porta o sulla finestra in cui vengono installati, hanno la particolarità di “scomparire” all’interno di un’apposita nicchia ricavata nel muro. Per maggiori informazioni su questa tipologia puoi leggere qui.

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi della sicurezza passiva?

Sicurezza passiva, Pro.

  • la grande forza deterrente delle inferriate;
  • nel caso di forzatura, la rottura delle inferriate, non solo richiedere parecchio tempo, ma è molto rumorosa e quindi il malintenzionato non passerebbe inosservato;
  • le grate di sicurezza sono attive davvero H/24, diversamente da quel che accade con gli allarmi poiché, se vi è un guasto elettrico, quest’ultimi potrebbero smettere di funzionare; o ancora, mettiamo il caso che la batteria dell’allarme wireless si scarichi improvvisamente… potrebbe essere un guaio
  • un altro aspetto positivo è quello di poter trovare in commercio grate di diversi colori, finiture e forme, garantendo un risultato estetico adatto a tutti gli stili;

Sicurezza passiva, Contro.

  • il costo iniziale che è più alto rispetto a quello dell’installazione dell’allarme;
  • essendo delle sbarre vere e proprie possono creare un senso di oppressione, ma come detto già è un limite che può essere facilmente superato dai modelli più moderni prodotti oggi dalle aziende del settore.

La sicurezza attiva.

Come dicevamo pocanzi, con sicurezza attiva si intendono tutti quei sistemi che segnalano eventuali effrazioni attraverso un allarme visivo e sonoro. Questi si attivano quando viene rilevato dal sistema che dei malintenzionati stanno provando ad entrare nella vostra abitazione.

Come riportato da un recente articolo di Repubblica, è stato affermato che il 50% degli italiani vuole installare un allarme per sentirsi sicuri … “Circa 9 milioni di persone hanno paura di restare sole in casa la notte tanto che il 91% di italiani adotta almeno un sistema di sicurezza. In particolare, il 37% si protegge con un allarme.”

Tra le varie tipologie di allarmi troviamo:

  • allarmi via cavo con fili che consistono in una rete di cavi elettrici incassati nel muro ed è un impianto molto sicuro perché se vengono tagliati i fili, questo scatta
  • allarmi wireless (senza fili) o via radio in cui le varie componenti dell’allarme (telecamere interne, esterne ecc.) comunicano tramite onde elettromagnetiche.

Queste due tipologie di impianti di sicurezza possono essere integrate, cioè combinate tra loro o unite a misure di protezione passiva come quelle descritte prima sopra, Nelle soluzioni miste possiamo avere impianti realizzati per metà via cavo e per l’altra metà via radio.

Un’altra distinzione che riguarda i sistemi di allarme è a tecnologia adottata:

  • impianto di sicurezza perimetrale disposto lungo le pareti esterne dell’abitazione è solitamente quello più richiesto ed installato;
  • il sistema volumetrico che scatta quando percepisce il movimento di corpi o cose o la variazione di temperatura; è assai efficace, ma molto sensibile e non è possibile attivarlo se si è in casa.
furti e malintenzionati

Quali sono i pro e i contro della sicurezza attiva?

Vantaggi della sicurezza attiva.

  • l’aspetto estetico delle porte e delle finestre non viene modificato;
  • alcuni sistemi consentono di ricevere una notifica sul proprio telefono, quando ci sono movimenti sospetti e chiamare tempestivamente la polizia;
  • il costo di installazione è contenuto ed abbordabile;

Svantaggi della sicurezza attiva.

  • a causa della sensibilità degli allarmi potrebbero scattare quando non è necessario o per via del maltempo;
  • l’allarme può suonare quando il ladro è già in casa o quando è riuscito ad aprire una porta oppure una finestra;
  • ha dei costi fissi per coprire la manutenzione ed i servizi che vengono attivati.

Conclusioni.

Un ladro, se si trovasse davanti due case, una con le inferriate e una senza, proverà ad introdursi sicuramente in quella che ne è sprovvista. Quindi non è una scelta da fare alla leggera poiché la sicurezza della propria persona, della propria famiglia e dei propri beni, è fondamentale.

L’importante è affidarsi ad aziende specializzate e con anni di esperienza alle spalle in modo da garantirti, qualsiasi sistema di protezione e impianto voi scegliate, qualità dei prodotti e un’installazione a regola d’arte, senza la quale anche il miglior prodotto in circolazione risulterebbe scadente.

Testo di proprietà di Biagio Barraco . Tutti i diritti sono riservati, è espressamente fatto divieto di copiare e incollare integralmente il contenuto di questo post o fare hardlinking. Per quanto riguarda le immagini presenti, se non diversamente specificato, si rende noto che queste provengono dai siti pixabay.com unsplash.comoppure si tratta di immagini prelevate da PinterestNel caso in cui la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, comunicatelo ed essi saranno immediatamente rimossi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.