Scoprite come arredare la cameretta dei vostri figli con creatività e tenendo conto dell’economia di spesa, ma senza trascurare la salute e la sicurezza dei bambini. Alcune delle soluzioni che vi propongo qui sono facilmente realizzabili da se, basta un minimo di manualità. Il fai da te in fondo è l’unico modo per risparmiare, visto che sulla sicurezza non è possibile spendere poco.

arredare-la-cameretta-001

Tutti giù per terra, cominciamo dal pavimento.

Secondo me una delle migliori soluzioni per il pavimento della cameretta sono le lamine di vinile. I motivi di questa mia preferenza risiedono in primo luogo sul fatto che si tratta di un materiale ecologico riciclabile, prodotto riciclando altri materiali esoprattutto per la sua bassissima emissione di VOC ovvero di sostanze organiche volatili(ne parlo qui). Anche i collanti impiegati sono privi di formaldeide. Grande resistenza e durata, facilità di pulizia e igiene, doti antiscivolo e capacità di ammortizzare colpi e cadute accidentali, sono i motivi che lo rendono perfetto per l’impiego in una cameretta. Particolarmente interessanti risultano quelli prodotti da Gerflor, che io stesso ho utilizzato in più occasioni. 

L’economicità e la facilità di posa, che può essere effettuata da chiunque abbia un minimo di manualità visto che le lamine sono autoadesive, fanno di questo il rivestimento perfetto, ma attenzione perché è poco resistente al calore, se avete un riscaldamento sotto pavimento non potrete utilizzarlo.

Inoltre, per godere pienamente del suo aspetto estetico, di cui sono stato davvero sorpreso (l’effetto legno è reso talmente bene che a pavimento finito sembra davvero di camminare su un pavimento in legno), non può che applicarsi a pavimenti perfettamente lisci. I vecchi pavimenti in piastrelle o con irregolarità vanno livellati con materiali idonei.

Tappeti.

Il pavimento dell’area destinata ai giochi può ospitare un tappeto per le attività ricreative. Potrete scegliere uno dei tanti tappetini puzzle realizzati in schiuma EVA (gommapiuma) utili per proteggere i bimbi dal freddo del pavimento, da urti e cadute e per dare un tocco di colore all’ambiente.

Termoisolante, resistente all’umidità e perfettamente lavabile di questi tappetini però non ho trovato indicazioni precise circa la loro atossicità se avete dubbi in proposito potrete sempre scegliere di acquistare un tappeto ludico in tessuto, da usare per i bimbi piccolissimi. In ogni caso vi sconsiglio pavimenti di moquette e tappeti a pelo alto per la difficoltà ad essere tenuti sempre ben puliti e per scongiurare l’insorgere di allergie provocate da polvere e acari.

Spazio alla creatività. Decorazione delle pareti.

I colori delle pareti di una cameretta devono essere coordinati allo stile della stanza intera e quindi riferiti ad un’idea di progetto generale.

Tenete conto che due cose sono davvero fondamentali:

  • Dato che è stato scientificamente dimostrato come i colori di una casa influenzino in modo significativo lo stato d’animo ed il benessere psicofisico di chi la abita, anche per scegliere le tinte e fare i giusti accostamenti per la cameretta dei bambini occorre considerare gli effetti che avrebbero sull’umore. In linea generale vi consiglio per le stanze dei bambini più piccoli di preferire colori nelle tonalità neutre o nelle tinte pastello delicate per non interferire con il loro sonno, colori più accesi e accostamenti contrastanti vanno bene per bambini e ragazzi dai 5 anni in poi. Comunque questi vanno scelti tenendo conto della personalità del bambino e nel caso di ragazzi più grandi anche ai loro gusti personali. Per avere un idea di come sarà la cameretta nei colori prescelti si possono usare i tanti strumenti messi a disposizione sul web dalle diverse aziende produttrici.
  • Le tinte devono essere assolutamente atossiche informatevi sul loro grado di emissione di VOC prima del loro acquisto. Vi rimando al mio articolo in tal proposito.

Decorare con gli adesivi murali.

Gli adesivi murali rappresentano il modo più semplice ed efficace per decorare qualunque tipo di cameretta. Esistono soggetti per tutti i gusti, per bambini o bambine di ogni età. Il vantaggio di queste decorazioni è che essendo facilmente removibili, possono di volta in volta sostituirsi con altri più aderenti al gusto del bambino che cambia con la sua crescita.

 

 

Una lavagna alla parete.

 

Per dare sfogo alla creatività dei bambini è utile poter realizzare una parete, o porzione di essa, con un supporto scrivibile con gessetti e cancellabile come se si trattasse di una grande lavagna. Per grandi superfici esistono intonaci e pitture da applicare alla parete, ma occorre una buona manualità per ottenere una superficie uniforme, in alternativa si possono impiegare dei grandi fogli adesivi che riproducono questo tipo di superfici, l’unica accortezza è quella di avere un supporto perfettamente liscio, quindi se così non fosse occorre stuccare e levigare la parete per bene.

Mobili e accessori. Quali scegliere e perché.

Per quanto riguarda i mobili vi consiglio di mettere nella stanza solo il necessario, il resto verrà da se. Nella camera di un neonato, ad esempio, saranno utili inizialmente oltre alla culla, un cassettone per contenere, piccoli abiti e la biancheria, un fasciatoio, una poltrona per accudirlo in braccio comodamente soprattutto nelle ore notturne e un armadio non troppo grande, ma che possa contenere ogni necessità del bimbo.

cameretta-per-neonato-002

Arredi trasformabili.

Alcuni arredi della cameretta, con la crescita del figlio, non saranno più necessari. Meglio essere lungimiranti e scegliere mobili che possano trasformarsi per rispondere alle nuove esigenze. Se poltrona e armadietto possono essere riadattati ad altri usi in altra parte della casa, per la culla, il cassettone e il fasciatoio vi consiglio arredi che possano trasformarsi in altro. Un esempio sono le culle Sleepi di Stokke che si possono trasformare in letti più grandi.

La scrivania.

Man mano il bambino cresce dovrete necessariamente inserire altri arredi come ad esempio una scrivania o un banchetto che vi consiglio con piano regolabile in altezza e inclinabile non solo perché può adattarsi alla crescita del bambino, ma anche perché è possibile in abbinamento ad una seduta ergonomica assicurare una corretta postura. Davvero ottima quella tutta completamente in legno di Bio-Kinder di cui vi consiglio l’intera gamma di arredi per camerette, tutti in legno naturale. La scrivania è perfetta se accoppiata ad una seduta ergonomica.

Il letto.

cameretta-per-babini-001La scelta dei lettini poi è fondamentale più di ogni altro arredo per la riuscita del progetto, questa è condizionata inevitabilmente dallo spazio a disposizione e dal numero di bambini che abiteranno la cameretta. Se il bimbo è uno e la stanza sufficientemente grande potrete accontentare il sogno di ogni bambino ovvero dotare la cameretta di un letto “speciale”: con scivolo o a forma di macchina da corsa ecc…, ma l’impresa si fa ardua se dovete arredare una cameretta piccola.

Recupero di vecchi mobili e riciclo creativo.

Una buona idea per risparmiare denari è quello di recuperare arredi in disuso. Spesso quelli vecchi sono tutti in legno e se riverniciati con smalti atossici dalle tinte accesee decorati con gli stikers preferiti da vostro figlio possono darvi grandi soddisfazioni sia a voi genitori che ai vostri figli che potranno partecipare attivamente alla realizzazione di lettini da pirati, cassettoni zebrati ecc…

Arredi da realizzare con un costo minimo restituendo a nuova vita vecchi oggetti grazie ad una iniezione di creatività familiare. L’importante è adoperare delle vernici ad acqua a bassa emissione di VOC come quelli adatti per riverniciare i giocattoli di legno proposti da NATUREHOME.

riciclare-le-pedane-in-legno-0007

Se siete appassionati di fai da te, considerate anche le tante creazioni che si possono realizzare recuperando pallets ed ogni altro tipo di materiale ligneo usato. Non dimenticate in ogni caso di sottoporre a disinfezione le vostre realizzazioni con un valido trattamento antitarlo.

Zona creativa.

Se è possibile organizzate un’area organizzata per la creatività dei vostri figli. Disponete dei bassi tavolini in materiali facili da pulire e diversi contenitori e cassettiere per contenere il necessario: dai colori e pennelli, alle paste per modellare.

Tante scatole contenitore.

Oltre al tappeto per le attività dei più piccoli, vi consiglio di dotare la stanza di tanti contenitori: scatole, casse o ceste che siano, colorate, rivestite ecc… Questi torneranno utili per riporre i giocattoli al loro posto e contemporaneamente per insegnare ai più piccoli come mettere in ordine la stanza dopo aver svolto le attività ricreative.

 

Testo di proprietà di Biagio Barraco . Tutti i diritti sono riservati, è espressamente fatto divieto di copiare e incollare integralmente il contenuto di questo post o fare hardlinking. Per quanto riguarda le immagini presenti, se non diversamente specificato, si rende noto che queste provengono dai siti pixabay.com unsplash.comoppure si tratta di immagini prelevate da PinterestNel caso in cui la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, comunicatelo ed essi saranno immediatamente rimossi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.