La sicurezza della casa è una preoccupazione costante per gli italiani, e le statistiche sull’incidenza dei furti nelle abitazioni non aiutano a dormire sonni sereni; per questo, in molti ricorrono a soluzioni protettive, dotando di difese specifiche le aree esposte.

Furti domestici ancora molto numerosi

Lo rivelano le ultime indagini del Censis, che segnalano innanzitutto il trend dei furti in casa: pur essendo in costante calo negli ultimi anni, il numero resta ancora molto alto e ci sono quasi 200mila reati denunciati ogni anno, ovvero 524 casi al giorno e circa 22 all’ora. L’effetto deterrente deriva sia dall’azione delle forze dell’ordine che dai sistemi di protezione adottati dai cittadini.

Gli italiani spendono per la sicurezza

È sempre il Censis a sottolineare che è in crescita la quota di italiani che, preoccupati, hanno investito risorse private per ridurre i rischi di intrusioni indesiderate che, come raccontano le cronache, rischiano anche di diventare pericolose per la propria incolumità. E quindi, oltre due terzi circa 30 milioni di immobili dotati di utenze domestiche sono muniti almeno di un sistema di sicurezza.

Non solo porte blindate

Il più comune restano le porte blindate, adottate nel 66,5 per cento delle abitazioni dove è presente una fornitura di acqua, elettricità o gas, ma aumenta anche il numero di installazioni di sistemi di allarme (42 per cento), di inferriate a porte e/o finestre (33 per cento) o ancora vetri anti-effrazione, telecamere e altri strumenti. Tra le ultime tendenze c’è l’installazione di infissi speciali, pensati appositamente per assicurare la tranquillità agli abitanti della casa.

Persiane blindate

Le persiane blindate, uno strumento di difesa moderno

Uno degli specialisti italiani in questo ramo è Punto Sicurezza Casa, che ha sviluppato una linea di persiane blindate moderne che presentano una struttura interna robusta e profili in acciaio prezincato al carbonio; grazie a queste caratteristiche, sono in grado di raggiungere livelli antieffrazione molto più elevati rispetto a tutti i tipi di oscuranti rinforzati tradizionali.

Elementi antiscardinamento e a prova di effrazione

Sono cinque gli elementi che riescono a garantire l’antiscardinamento:

  • Rostri laterali e puntali centrali del diametro minimo di 14mm.
  • Serratura con cilindro europeo anti-bumping.
  • Cerniere in acciaio ad alta resistenza meccanica, con cuscinetti inox e sistema di sicurezza per impedire lo sfilamento.
  • Palpebra di protezione sui quattro lati per ostacolare le leve con attrezzi da scasso.
  • PS Block per tenere semichiuse le ante (dettaglio opzionale).
Persiane blindate

La cura dell’estetica

Oltre a garantire la protezione, questa soluzione si fa apprezzare anche per la cura estetica: la struttura non presenta infatti saldature e questo trasforma la persiana blindata di sicurezza in un manufatto curato nei dettagli, e in questo senso adatto anche alle installazioni in contesti architettonici soggetti a vincoli storici.

Ottimo rapporto tra qualità e prezzo

Inoltre, queste persiane sono realizzate su misura e disponibili in ogni finitura, dalla colorazione RAL all’effetto legno sublimato. Le verniciature che si applicano al telaio in acciaio garantiscono un ottimo rapporto tra qualità e prezzo, soprattutto in relazione all’alta capacità di resistenza nel tempo agli agenti atmosferici e alla riduzione delle spese di manutenzione periodica, che sono praticamente superflue.

Testo di proprietà di Biagio Barraco . Tutti i diritti sono riservati, è espressamente fatto divieto di copiare e incollare integralmente il contenuto di questo post o fare hardlinking. Per quanto riguarda le immagini presenti, se non diversamente specificato, si rende noto che queste provengono dai siti pixabay.com unsplash.comoppure si tratta di immagini prelevate da PinterestNel caso in cui la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, comunicatelo ed essi saranno immediatamente rimossi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.